/nas/content/live/cssr/wp content/uploads/2015/12/enrico peyretti 640

La pace nonviolenta è rivoluzione culturale | Enrico Peyretti

Ai soci del Centro Studi Sereno Regis, dopo l’assemblea del 26-2-16, la prima con Nanni “compresente”, invisibile a noi dal 1 febbraio Carissimi, grazie a tutti del lavoro di ieri sera. Solo un’idea ripropongo ora, salvo riesprimerla meglio in seguito col vostro aiuto, in modo più corretto. Violenza è la guerra, ogni violenza fisica, materiale. … Continua

/nas/content/live/cssr/wp content/uploads/2016/03/100 2755

L’etica della semplicità volontaria | Nanni Salio

Tratto da: Cinzia Picchioni, Semplifichiamo! Semplicità volontaria in pillole, Edizioni L’Età dell’Acquario, Torino 2015. In ricordo di Nanni, a un mese dalla morte… Ciao Nanni! Uno spettro s’aggira sul pianeta Terra: il cambiamento climatico globale e la minaccia del collasso di questa civiltà. Gran parlare, conferenze internazionali, centri di ricerca, scienziati, politici e… un nulla di … Continua

pietro_polito copia 2

23. Il dovere di non collaborare | Pietro Polito

Come ha scritto Isabella Bresci, la cosa più bella di Nanni Salio era il modo con il quale nella sua stanza stipata di libri al Centro Sereno Regis accoglieva gli amici, avviando con loro “una conversazione profonda e coinvolgente che si allargava come una spirale sempre più ampia”, fino a diventare una “chiacchierata sapienziale”. L’ultima … Continua

100_2753.JPG

Il nostro saluto… ciao Nanni!

Caro Nanni, giustamente le tue figlie, Mariolina e Chiara, hanno pensato che ti sarebbe piaciuto essere avvolto nella bandiera della pace, nel momento in cui ti davamo l’ultimo saluto. E’ stata la tua bandiera, dalle prime manifestazioni per il riconoscimento giuridico dell’obiezione di coscienza al servizio militare, alla campagna per l’obiezione alle spese militari, all’impegno … Continua

/nas/content/live/cssr/wp content/uploads/2015/12/enrico peyretti 640

Con Nanni Salio. Gandhi: «In mezzo alla morte persiste la vita» | Enrico Peyretti

Dalla morte di Nanni Salio, molti di noi sono stati spinti a riflettere sul nostro morire. Noi viviamo una piccola vita, e una vita grande. La piccola vita è questa individuale, molto limitata, fragile, Nanni diceva “impermanente”. Una vita tanto più piccola e misera se è un vivere egoista, tutto per noi, dalle prospettive piccine, ristrette. La vita è troppo piccola in una società in cui ognuno vive per sé, tutti in competizione e rivalità, per avere più che essere, per prendere più che dare: una società di rivali e non di soci, di alleanze armate e non di amicizie, di guerre private che producono guerre di stati e di bande.

nanni_bandiera_nepal

Guerre, terrorismi e propaganda mediatica – Nanni Salio

Ricorrono in questi giorni 25 anni dalla prima guerra dei Bush contro l’Iraq, nel 1991. Un quarto di secolo è un periodo sufficiente per valutare successi ed errori e per cercare di dissipare la “nebbia della guerra” che sempre avvolge queste storie. The fog of war è l’opera di Errol Morris, regista di un bellissimo documentario su Robert McNamara, nel corso del quale questo illustre personaggio racconta 11 lezioni che avremmo dovuto apprendere dalla guerra (ma non abbiamo appreso!), di cui lui, come segretario della difesa ai tempi di Kennedy e del Vietnam, se ne intendeva (The fog of War, di Errol Morris, disponibile in DVD, con sottotitoli in italiano; vincitore dell’Oscar 2004 per i documentari, ottimo strumento anche dal punto di vista educativo).

nanni salio

In morte di Nanni Salio

Gli amici e le amiche del Centro Studi Sereno Regis di Torino comunicano addolorati la perdita del loro Presidente, Nanni Salio, avvenuta nella tarda serata di ieri, lunedì 1 febbraio 2016. Per tanti anni è stato infaticabile sostenitore della nonviolenza espressa in tutte le sue forme: dalla riflessione teorica alle manifestazioni di protesta contro la … Continua