«Sono indignato!» | Alex Zanotelli

«Sono indignato per quanto sta avvenendo sotto i nostri occhi verso i migranti, nell’indifferenza generale. Stiamo assistendo a gesti e a situazioni inaccettabili sia a livello giuridico, etico ed umano. È bestiale che Destinity, donna nigeriana incinta, sia stata respinta dalla gendarmeria francese. Lasciata alla stazione di Bardonecchio, nella notte, nonostante il pancione di sei … Continua

La preziosa «dote» dei migranti | Guido Viale

Idee. L’ospite, lo straniero, può portare più soluzioni che problemi. Serve un grande piano europeo di conversione ecologica utile a tutti, anche ai cittadini Accogliere è una parola che viene dal latino: ad-cum-ligare, legare insieme. Ma più che cercare il suo significato nel passato, dobbiamo costruirne uno nuovo, adatto ai tempi in cui viviamo, ai … Continua

Migranti, non c’è posto per loro | Alex Zanotelli

Questo Natale ha visto milioni di migranti in fuga da fame e da guerre, che bussano alla porta dell’Europa, ma non c’è posto per loro, restano fuori. Proprio come in quel primo Natale, quando per quei due poveri migranti, «non c’era posto nella locanda»: Gesù nasce fuori. Così oggi i migranti, la «carne di Cristo» come ama … Continua

ITALIA-KURDISTAN: Andate e ritorni

Storie di persone che, dal Kurdistan, sono venute in Italia e dall’Italia sono andate in Kurdistan; storie umane di attivismo, di sopravvivenza e di desiderio di scambio e di conoscenza. Ci avviciniamo alla conoscenza di un contesto complesso attraverso le vive voci di persone che sono state dall’una e dall’altra parte scoprendo l’internazionalismo che vogliamo … Continua

Ciò che inferno non è | Alessandro Ciquera

Hammoudi ha quattro anni e due occhi grandi, leggermente scavati e scuri. È arrivato in Libano alcune settimane fa insieme alla sua famiglia, direttamente dalla Siria per provare a salvarsi la vita, sfidando i bombardamenti e le violenze diffuse. Ora vive in un alloggio povero, condiviso con altre tre famiglie nel quartiere di Abu Samra … Continua

Il nostro «aiuto» è la vendita di armi | Francesco Vignarca

Italia-Africa. Ai vertici della spesa militare del Continente nero troviamo non a caso ancora Algeria, Marocco e Nigeria cui si affiancano Sudan, Angola e Tunisia Nel distorto e problematico dibattito pubblico italiano e non solo sull’epocale fenomeno migratorio il tentativo principale della politica è quello di allontanare dalla vista dell’elettorato i problemi e le responsabilità. … Continua

La Ue abbandona i profughi. È tempo di gridare «No» | Don Mussie Zerai*

Il blocco per le navi delle Ong a 97 miglia dalle coste africane, ordinato dal Governo di Tripoli con il plauso dell’Italia e dell’Unione Europea, chiude il cerchio di quella che appare quasi una guerra contro i migranti nel Mediterraneo. La situazione dei soccorsi ai battelli carichi di profughi che chiedono asilo e rifugio in … Continua

Il genocidio del popolo dei migranti | Raniero La Valle

La marina libica  si annette un pezzo di Mediterraneo e minaccia e spara, per allontanare le ONG e impedire i soccorsi. Noi aggiustiamo, finnziamo,  armiamo e incrementiamo le navi miltari libiche, senza neanche sapere in mano a chi andranno a finire. Ciò ci rende responsabili del genocidio del popolo dei migranti. Avevamo avuto cattivi governi, ma mai … Continua