ITALIA-KURDISTAN: Andate e ritorni

Storie di persone che, dal Kurdistan, sono venute in Italia e dall’Italia sono andate in Kurdistan; storie umane di attivismo, di sopravvivenza e di desiderio di scambio e di conoscenza. Ci avviciniamo alla conoscenza di un contesto complesso attraverso le vive voci di persone che sono state dall’una e dall’altra parte scoprendo l’internazionalismo che vogliamo … Continua

Ciò che inferno non è | Alessandro Ciquera

Hammoudi ha quattro anni e due occhi grandi, leggermente scavati e scuri. È arrivato in Libano alcune settimane fa insieme alla sua famiglia, direttamente dalla Siria per provare a salvarsi la vita, sfidando i bombardamenti e le violenze diffuse. Ora vive in un alloggio povero, condiviso con altre tre famiglie nel quartiere di Abu Samra … Continua

Il nostro «aiuto» è la vendita di armi | Francesco Vignarca

Italia-Africa. Ai vertici della spesa militare del Continente nero troviamo non a caso ancora Algeria, Marocco e Nigeria cui si affiancano Sudan, Angola e Tunisia Nel distorto e problematico dibattito pubblico italiano e non solo sull’epocale fenomeno migratorio il tentativo principale della politica è quello di allontanare dalla vista dell’elettorato i problemi e le responsabilità. … Continua

La Ue abbandona i profughi. È tempo di gridare «No» | Don Mussie Zerai*

Il blocco per le navi delle Ong a 97 miglia dalle coste africane, ordinato dal Governo di Tripoli con il plauso dell’Italia e dell’Unione Europea, chiude il cerchio di quella che appare quasi una guerra contro i migranti nel Mediterraneo. La situazione dei soccorsi ai battelli carichi di profughi che chiedono asilo e rifugio in … Continua

Il genocidio del popolo dei migranti | Raniero La Valle

La marina libica  si annette un pezzo di Mediterraneo e minaccia e spara, per allontanare le ONG e impedire i soccorsi. Noi aggiustiamo, finnziamo,  armiamo e incrementiamo le navi miltari libiche, senza neanche sapere in mano a chi andranno a finire. Ciò ci rende responsabili del genocidio del popolo dei migranti. Avevamo avuto cattivi governi, ma mai … Continua

Solidarietà con Don Mussie Zerai, Padre Mosé: il delitto di solidarietà non esiste!

Il MIR, Movimento Internazionale della Riconciliazione, esprime stupore per l’avviso di garanzia emesso nei confronti di padre Mussie Zerai sacerdote scalabriniano, già candidato premio Nobel per la Pace nel 2015, una delle 100 persone più influenti del 2016, secondo il Times.  “Don Mussie Zerai, fondatore e presidente dell’agenzia Habeshia, è stato candidato al Premio Nobel … Continua

Non aprire agli sconosciuti… la retorica dell’invasione | Fabio Poletto

Dopo mesi di monitoraggio delle principali ondate di odio e razzismo sul web, emerge una constatazione doverosa. Sempre più persone percepiscono il fenomeno delle migrazioni verso l’Europa e l’Italia come un pericolo, una minaccia o un’invasione, e tutte tendono a mettere in atto la stessa reazione: il rifiuto. Prescindendo dal contesto, dalle ragioni storiche, dalla … Continua

La storia fra le mura di casa | Maura Picciau

Arte urbana. Disarmante, il progetto in itinere del collettivo Funivie Veloci, che porta le immagini delle guerre e delle migrazioni direttamente nelle abitazioni dei cagliaritani. In una Regione, la Sardegna, che negli ultimi cinquant’anni è diventata la portaerei del Mediterraneo Simone Luca Pierotti, «Naufraghi»   C’è un’isola al centro del Mediterraneo, grande e bella: vuole … Continua