Ma dove è nata la democrazia? | Massimiliano Fortuna

Nel nostro canone culturale, dove «nostro» intende in primo luogo riferirsi all’appartenenza al mondo occidentale, si trova fra le altre una solida certezza: gli inventori della democrazia sono i greci. Più precisamente, gli ateniesi, capaci di creare tra VI e V secolo a.C. una forma di governo popolare che implicava la partecipazione di tutti alla … Continua

Il mondo è fatto per gli gnomi? | Massimiliano Fortuna

Esercizi spirituali di demolizione del nostro ego. Forse non sarebbe male trovare il tempo per praticarne una dose, anche minima, ogni giorno. Salutari bagni di messa in discussione delle nostre certezze, ripensamento critico di tutto quanto diamo per scontato, sguardo eccentrico rispetto alle più profonde abitudini mentali e culturali che ci segnano. Non vale però … Continua

La morte di Camus | Massimiliano Fortuna

È caduto in questi giorni il sessantesimo anniversario della morte di Albert Camus. Nonostante si tratti di uno scrittore che è stato uno dei miei amori letterari giovanili – o, al contrario, forse proprio per questo motivo – non sono in grado di scrivere su di lui un articolo capace di ricordarlo, tracciando un bilancio … Continua

«Il principio responsabilità» di Hans Jonas. Quarant’anni e non sentirli | Massimiliano Fortuna

Un ricordo personale. Agli inizi degli anni Novanta del secolo scorso, in uno dei primi esami che preparai da studente universitario, trovai nel programma del corso Il principio responsabilità di Hans Jonas, pensatore che all’epoca ancora non conoscevo. Quella lettura mi appassionò e coinvolse, e mi portò ad avvicinarmi ad altri libri dello stesso autore. … Continua

L’ultima salita di Uluru | Massimiliano Fortuna

«In senso stretto, si definisce sacro ciò che è connesso all’esperienza di una realtà totalmente diversa, rispetto alla quale l’uomo si sente radicalmente inferiore, subendone l’azione e restandone atterrito e insieme affascinato; in opposizione a profano, ciò che è sacro è separato, è altro». (Vocabolario Treccani) Uluru, «grande pietra», è il nome aborigeno, Ayers Rock … Continua

C’era una volta Tarantino… ma per fortuna c’è ancora | Massimiliano Fortuna

Quando 25 anni fa uscii dalla sala del Romano dopo aver visto per la prima volta «Pulp Fiction» maturai subito la convinzione di aver assistito a un film geniale e che aveva l’aria di poter divenire epocale nella piccola, o forse grande, storia del cinema. Ma creare un’opera artistica geniale non credo possa essere sufficiente … Continua