Siamo sulla strada sbagliata, occorre urgentemente una nuova politica di pace per il Mediterraneo

Siamo sulla strada sbagliata. La competizione tra Italia e Francia, con Russia, Cina, Turchia, Arabia Saudita, Qatar ed Iran, a tessere le proprie trame per prenotare nuovi contratti e forniture o per re-installare una presenza militare nelle frontiere interne africane, è una strada sbagliata e molto pericolosa. Manca una strategia di ricomposizione del complesso tessuto comunitario e sociale … Continua

La Ue abbandona i profughi. È tempo di gridare «No» | Don Mussie Zerai*

Il blocco per le navi delle Ong a 97 miglia dalle coste africane, ordinato dal Governo di Tripoli con il plauso dell’Italia e dell’Unione Europea, chiude il cerchio di quella che appare quasi una guerra contro i migranti nel Mediterraneo. La situazione dei soccorsi ai battelli carichi di profughi che chiedono asilo e rifugio in … Continua

Violenza, guerra: una causa o un sintomo? | Johan Galtung

Conferimento della laurea Honoris Causa, Universidad Madrid Complutense, 27 gennaio 2017 Illustre Rettore, egregia Giuria, ricevo questo grande onore attribuitomi con profonda gratitudine e orgoglio, promettendo di cercare di esserne all’altezza. Condividerò ora con voi qualche parola su come fui avviato all’attività per cui voi ora mi onorate, cioè gli studi sulla pace e la pratica … Continua

Libia – Rete Disarmo e Rete Pace: non serve invio di forze militari ma visione ampia e ricostruzione democratica

La Rete Italiana per il Disarmo e la Rete della Pace esprimono  forte preoccupazione sulla decisione da parte del Governo Italiano di procedere ad un intervento di natura militare in Libia, e ribadiscono la propria contrarietà a qualsiasi tipo di intervento armato. La soluzione per la grave situazione conflittuale in corso da anni in Libia … Continua

I predatori della Libia | Manlio Dinucci

L’arte della guerra. Il Paese possiede quasi il 40% del petrolio africano, prezioso per l’alta qualità e il basso costo di estrazione, e grosse riserve di gas naturale, dal cui sfruttamento le multinazionali statunitensi ed europee possono ricavare oggi profitti di gran lunga superiori a quelli che ottenevano prima dallo Stato libico «La Libia deve tornare … Continua

Il vecchio pacifismo non si supera con il solito bellicismo, ma con un nuovo movimento per la pace | Pasquale Pugliese

Una risposta all’emerito presidente Napolitano Nell’intervento al Senato dell’8 marzo scorso Lei, emerito presidente Napolitano, dopo l’informativa del governo sull’annunciato intervento italiano in Libia, ha detto – tra le altre cose – che “non si può accettare l’idea che il ricorso alle armi sia qualcosa di contrario ai valori e alla storia italiana”, aggiungendo che “generare … Continua

Non vogliamo fare un’altra guerra. No a una nuova spedizione in Libia

#12marzocontrolaguerra Vi invitiamo a condividere la nostra opposizione alla guerra partecipando all’ora di silenzio che si terrà sabato 12 marzo 2016 dalle 18 alle 19 In piazza Castello davanti a via Garibaldi #Torino Non vogliamo fare un’altra guerra L’Italia si prepara a bombardare, e forse a invadere la Libia. Un’altra guerra, altre morti, altre distruzioni, … Continua

Le proporzioni della guerra | Tommaso Di Francesco 

Libia. Il «pacifismo» di Matteo Renzi Facciamo chiarezza. L’intervento militare dell’Italia in Libia purtroppo ci sarà. Il problema è solo come e quando. Lo ha ben evidenziato il dibattito parlamentare di ieri, la vicenda penosa delle salme dei due ostaggi italiani e la triste comparsata di Renzi a Domenica Life. Le parole di Gentiloni, insieme a … Continua