Non è lavoro è sfruttamento | Segnalazione della Biblioteca

Marta Fana, Non è lavoro è sfruttamento, Laterza, Bari-Roma 20174, pp. 173, € 14,00 Le inchieste di Marta Fana sul Jobs Act e la sua lettera al ministro Poletti, condivise da migliaia e migliaia di lettori, hanno contribuito a portare alla luce la condizione del lavoro in Italia, imponendola all’attenzione pubblica come voce di un’intera … Continua

Giovani ed estremismo: come costruire resilienza attraverso la capacitazione giovanile | Ilaria Zomer

Dal 20 al 25 novembre, nell’ambito del programma Erasmus+, una visita studio fra Birminghan e Belfast per esplorare con altri operatori giovanili il ruolo del lavoro educativo non formale nella costruzione della resilienza dei giovani e degli adolescenti di fronte a fenomeni di estremismo e radicalizzazione. Un diario dell’esperienza. Come i giovani sono percepiti nella società … Continua

Globalizzazione, impariamo a opporci con il boicottaggio | Ignazio Masulli

Il diritto di resistenza è riferibile ad azioni di disobbedienza a leggi ingiuste o di rivolta contro forme di sopruso e di oppressione ritenute insopportabili. Tra gli esempi storici più significativi vi è quella che ricordiamo proprio col nome Resistenza. La lotta di liberazione contro fascismo e nazismo che fece da base alla ricostruzione democratica del Secondo Dopoguerra … Continua

L’Arte ed il Teatro a servizio delle politiche attive del lavoro per contrastare il fenomeno della Disoccupazione Giovanile e dei N.e.e.t..

Per la prima volta in Italia, a Torino viene applicato il metodo jobAct®, riconosciuto dal Ministero Federale per il Lavoro in Germania ed applicato in più di 100 città tedesche dal 2005 ad oggi coinvolgendo migliaia di giovani disoccupati. Questo è ciò che il Progetto “Net – Cerchiamo Lavoro. Insieme” – sviluppato nell’ambito dell’iniziativa Articolo … Continua

Una semplicità difficile a farsi | Alessandra Pigliaru intervista Lucia Bertell

TEMPI PRESENTI. Un’intervista con Lucia Bertell, che da anni si occupa di ricerca sociale sul lavoro e progettazione partecipata. Il solco da cui prende avvio il suo ragionamento sono le «economie diverse» un’opera di land art Dare conto delle numerose analisi che attengono al lavoro e alla sua trasformazione è piuttosto complicato. Lucia Bertell, studiosa e … Continua

L’uomo vale perché lavora – Recensione di Cinzia Picchioni

Primo Mazzolari, L’uomo vale perché lavora, Edizioni Lavoro 2014, pp. 126, € 15,00 “Il lavoro per me. No, lavoro per tutti. Come Dio lavora per tutti: il suo sole, la sua acqua… per i buoni e per i cattivi. Cinque peccati contro il lavoro non lavorare; b) non far lavorare; c) lavorare solo per me; … Continua

Nasci, consuma, crepa

Abito (co-abito in verità) a 600 metri di altitudine, su una collina, la “Collina dei conigli” come l’ho battezzata perché insieme a noi abitano 8 conigli, che stanno liberi sul prato davanti casa (e non si mangiano, mai!). Allora mio figlio mi dice: “Vedrai mamma che stando qui scoprirari la comodità dell’acquito on-line, non dovrai … Continua