L’informazione. Da fabbrica della paura a strumento di pace

Fare una corretta informazione sui conflitti è difficile e, per quanto i principi del buon giornalismo diano indicazioni chiare (obiettività, accuratezza, autonomia, utilizzo di fonti affidabili e diversificate…) spesso quella che media propongono è una narrazione parziale, schierata, intermittente. Una narrazione che non fa capire al cittadino che cosa sta succedendo, che cosa c’è realmente in gioco, quali sono … Continua

La Germania ai social network: via l’odio, o multe fino a 50 milioni | Isaac Stanley-Becker

BERLINO – Una legge appena approvata in Germania prevede multe salate per le piattaforme social che non saranno tempestive nel rimuovere contenuti d’odio. Il provvedimento, approvato venerdì dal Parlamento, prevede sanzioni fino a 50 milioni di euro per compagnie come Facebook, Twitter e Google nel caso in cui non cancellino post contenenti discorsi razzisti, diffamanti … Continua

Pubblicati i bandi 2017 per il Servizio Civile Volontario Nazionale

Aggiornamento dell’11 settembre | Avviso per i candidati L’Ufficio Servizio Civile della Città di Torino ha pubblicato la GRADUATORIA PROVVISORIA IN ATTESA DI APPROVAZIONE DA PARTE DELL’UFFICIO NAZIONALE, relativa al bando per la selezione di volontari da impiegare in progetti di Servizio Civile nella Regione Piemonte ai sensi della Legge 6 marzo 2001, n. 64. … Continua

Siria – A guardia del confine giordano | Tony Cartalucci*

Benché l’attenzione al conflitto siriano si è spostata quasi solo sui recenti attacchi di missili da crociera USA, ciò per cui gli attacchi sono mirati a porre le basi comporta implicazioni di ben maggiore portata. Si dovrebbe prestare particolare attenzione alle forze USA che operano sia entro il territorio siriano sia lungo i confini della … Continua

Cosa deve fare un attivista per attirare l’attenzione | Brian Martin

Per chi organizza grandi manifestazioni di protesta oggi è del tutto normale avere una strategia di comunicazione mediatica: molti scelgono una persona addetta a quelle specifiche relazioni. Spesso si decidono tempo e luogo di un’azione cercando di avere l’impatto mediatico migliore; a volte la si progetta con l’obiettivo esplicito di attirare l’attenzione dei media. Tuttavia … Continua

Cosa vuol dire combattere l’odio online | Fabio Poletto

È vero, chiunque si interessi anche solo marginalmente di diritti umani, discriminazioni, tolleranza o anche semplicemente di come cambia la nostra società, avrà la percezione che negli ultimi anni l’avversione per gli stranieri sia in crescita, che i populismi dilaghino e che il web sia un luogo sempre più disseminato di odio e intolleranza. Non … Continua

Corretta informazione: diritto o dovere? | Eleonora Ceccaldi

  I social media sono un importante strumento di informazione, di condivisione e di conoscenza. Ma se la possibilità di condividere notizie ed informazioni dà alle notizie una diffusione maggiore, rende anche possibile la trasmissione incontrollata di notizie false, teorie pseudoscientifiche e tesi complottiste. Negli ultimi anni il termine bufala è entrato nel dibattito pubblico; … Continua

Nasce “Sinbad Republic”, fare comunità attraverso la comunicazione

  Sinbad Republic è un nuovo modo di fare editoria e comunicazione. I territori che partecipano a questo progetto, con le loro molteplici espressioni (associazioni, comitati, imprese, aziende), non sono soltanto i protagonisti delle nostre storie e delle nostre iniziative, sono i nostri editori con i quali mettere a punto il timone di una rivista, il progetto di un video o … Continua