Generali Usa: la Bomba per la pace | Manlio Dinucci

L’arte della guerra. La rubrica settimanale a cura di Manlio Dinucci Due giorni prima del test missilistico nord-coreano che ha fatto suonare l’allarme nucleare in tutto il mondo, è apparso sulla rivista on line Politico (12 maggio) un articolo intitolato «Perché gli Usa fanno bene a investire nelle armi nucleari». Non a firma di un opinionista, ma … Continua

Bombe nucleari per l’Italia | Manlio Dinucci

«Grazie, presidente Obama. L’Italia proseguirà con grande determinazione l’impegno per la sicurezza nucleare»: lo scrive su twitter il premier Renzi, dopo aver partecipato al summit di Washington su questo tema in aprile. «La proliferazione e l’uso potenziale di armi nucleari – scrive il presidente Obama nella presentazione del summit – costituiscono la maggiore minaccia alla … Continua

E’ iniziata una guerra mondiale. Rompiamo il silenzio | John Pilger

Ho girato delle riprese nelle Isole Marshall, che si trovano a nord dell’Australia, nel mezzo dell’Oceano Pacifico. Ogni volta che ho raccontato dov’ero stato mi è stato chiesto: “Dov’è quel posto?” Offro un’indicazione citando “Bikini”; mi dicono “Intendi il costume da bagno?” Pochi sembrano sapere che il costume bikini ha preso il nome dalla celebrazione … Continua

“Chi ha fatto salire l’asino sul minareto, lo faccia scendere ” – Marinella Correggia

Siria. Intervista a padre George Abu Khazen, vicario apostolico di Aleppo: «Come si combatte l’Isis?» Padre George Abu Khazen, libanese, è vicario aposto­lico dall’anno scorso di Aleppo, la straor­di­na­ria e sto­rica città per le sue vesti­gia cul­tu­rali, ora deva­stata dalla guerra civile in corso. Il vica­rio vive nella città siriana dal 2004. Lo abbiamo incon­trato … Continua

Difetti nel pensiero USA – e qualche rimedio – Johan Galtung

Kuala Lumpur – Obama è di fronte a un “mostro a tre teste” (INYT 05.09.14): Russia-Ucraina, ISIS, e Asia con un “ruolo chiave” (pivot) USA. Mostrare la forza NATO in Europa Orientale; debellare l’ISIS (il rimedio di Colin Powell all’11 settembre per Al-Qaeda); il 60% della forza USA e trattati con “tutti salvo la Cina” … Continua

Assad conta sui soldati ancora scolari – Robert Fisk

Stavamo andando in macchina sulla strada principale che viene da Homs – velocemente, è naturale,  come richiede ora la guerra siriana – quando, proprio fuori di Harasta, un sobborgo di Damasco, un soldato del governo ci ha chiesto un passaggio per la città. Mi sono sempre fermato quando i soldati chiedevano un passaggio, specialmente in  … Continua