Presentazione del libro “Diario di Bergen-Belsen 1944-1945” di Hanna Lévy-Hass

A cura di Cristiana Cavagna, Carlo Tagliacozzo e Amedeo Rossi, pubblicato da Jaca Book, Milano nel 2018. Interverrà Amedeo Rossi, traduttore e curatore Letture del testo a cura di Vesna Scepanovic Hanna Lévy-Hass, nata a Sarajevo il 18 marzo 1913, era la figlia minore di una famiglia di ebrei sefarditi. Studiò a Belgrado, dove giunse con sua … Continua

I suoni dell’occupazione | Amira Hass

I sussurri, le grida ed i colpi di fucile “sentiti ma non necessariamente visti” sono parti integranti dei lavori artistico-documentaristici creati da Rehab Nazzal, che è stata ferita a una gamba dai soldati dell’esercito israeliano in dicembre. Il soldato dell’esercito israeliano che ha ferito Rehab Nazzal a Betlemme venerdì 11 dicembre 2015, sparandole ad una … Continua

La Nakba: una storia che continua – Amira Hass

Alcune riflessioni problematiche prima di un convegno sulla Shoah e sulla Nakba di lunedì [7settembre] all’Istituto Van Leer di Gerusalemme. Quando cerco di indovinare cosa prova un palestinese quando lascia la sua “riserva” e vede la bandiera israeliana sventolare su ogni collina e sui pali dell’elettricità lungo le strade della Cisgiordania, io al posto della Stella … Continua

Un rapporto ONU: il 2014 ha visto il maggior numero di palestinesi uccisi dall’esercito israeliano dal 1967 – Amira Hass

Le forze di sicurezza israeliane hanno ucciso 2.312 palestinesi, la maggiore parte dei quali l’estate [scorsa] nella guerra di Gaza. Circa due terzi erano civili. Il numero di civili palestinesi uccisi dall’esercito israeliano in Cisgiordania e a Gaza ha raggiunto l’anno scorso la cifra di 1500 – il numero più alto da quando è cominciata … Continua

Diversamente occupati/ I palestinesi iniziano la lotta del cibo con l’intensificarsi del boicottaggio – Amira Hass

Anche se il boicottaggio palestinese dei prodotti israeliani ha solo un impatto marginale sull’economia di Israele, serve comunque a un più vasto obiettivo sociale. I prodotti Tnuva e Osem stanno scomparendo dagli scaffali dei negozi di alimentari e dei supermercati palestinesi. Tuttavia i negozianti boicottano queste ed altre ditte israeliane più per il fatto che … Continua