Missili e testate nucleari in Italia

DALL’ALTOPIANO DELLE MURGE ALLA PIANURA PADANA

Il 10 agosto 1959 il governo italiano siglò un accordo con gli Stati Uniti che prevedeva l’installazione di dieci basi missilistiche dotate di testate nucleari. I missili avevano una forza distruttrice cento volte superiore alle bombe sganciate su Hiroshima. Le basi furono costruite nelle Murge, una regione all’epoca poverissima a cavallo tra le province di Bari e Matera.

Scarica la scheda