Da gennaio a giugno 2015 il Centro Studi Sereno Regis sarà impegnato in una sperimentazione di intervento di contrasto al fenomeno del cyberbullismo, la forma di violenza diretta che tocca maggiormente la quotidianità della vita degli adolescenti.

logo_cyberbullismo
Clik sul logo del progetto per accedere al blog dedicato!

Il progetto Non Bull-Arti di me si prefigge di:

  • Promuovere una cultura di inclusione e relazione positiva con l’altro e con la diversità

  • Contrastare i fenomeni del cyberbullismo e del discorso d’odio in rete e promuovere un uso consapevole della rete

  • Favorire la partecipazione attiva, la creatività dei giovani e lo sviluppo di competenze tecnologiche nel contrasto di fenomeni di violenza fra pari nel web

  • Valorizzare il web come strumenti di diffusione di messaggi educativi tra pari

  • Utilizzare licenze Creative Commons per la condivisione libera dei contenuti e dei prodotti realizzati

Risultati sul territorio comunale:

  • 250 giovani acquistano consapevolezza e pensiero critico su cyberbullismo e discorso d’odio sul web

  • almeno 80 giovani sviluppano prodotti artistici ed educativi per sensibilizzare i coetanei ad un uso consapevole della rete

  • almeno 30 opere prodotte dai giovani vengono diffuse e valorizzate per mezzo delle licenze CC, i giovani acquisiscono consapevolezza delle potenzialità della diffusione libera della conoscenza e del valore sociale positivo del web.

Le fasi del progetto

Azione 1. Interventi educativi presso gli Istituti Superiori della Città di Torino (3 incontri da due ore ciascuno), i percorsi toccano i seguenti temi: identità nel web, distinzione fra scherzo, bullismo/discorso d’odio, reato, esclusione ed escalation della violenza nel contesto web, simulazione per comprendere gli effetti del bullismo, responsabilità individuale per contrastare la violenza in rete. Sono 7 gli istituti che hanno aderito al progetto e circa 20 giovani formatori sono già stati attivati per la realizzazione dei laboratori

Azione 2. Realizzazione di laboratori artistici extra-curriculari rivolti a tutti gli studenti degli istituti superiori coinvolti e agli adolescenti del territorio comunale. Durante i laboratori i giovani hanno la possibilità di sviluppare prodotti artistici ed educativi con i quali diffondere fra i propri coetanei un messaggio di contrasto alla violenza in rete. I gruppi di interesse sono inter-classe e l’aggregazione avviene su base volontaria in base alla scelta del mezzo di espressione, sono attivati gruppi di lavoro di: teatro, videomaking, scrittura creativa, fumetto e hip hop guidati da esperti, totalmente gratuiti tutti i pomeriggi presso il nostro centro a partire da fine marzo.  

Azione 3. Accompagnamento ad un uso positivo del web per la diffusione di campagne a finalità sociale: registrazione dei prodotti degli adolescenti con licenze Creative Commons e creazione di una piattaforma web contenente gli strumenti prodotti dagli studenti stessi, creazione di una campagna a finalità sociale che valorizzi i prodotti artistici degli adolescenti e sua diffusione nel web. In questa fase, maggio e giugno 2015, sarà possibile organizzare momenti di restituzione presso gli istituti scolastici coinvolti: proiezioni dei video, esposizione dei prodotti artistici, rappresentazioni teatrali ecc.