Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

Presentazione del libro “La tragedia del confine orientale” di Giorgio Giannini

lunedì 10 Febbraio | ore 17.30

Ingresso libero

L’italianizzazione degli Slavi, le foibe, l’esodo giuliano-dalmata, edizioni LuoghInteriori, 2019. Con l’autore interviene Angela Dogliotti, presidente del Centro Studi Sereno Regis.

Il libro

La tragedia del confine orientale, di Giorgio Giannini, edito da LuoghInteriori, Città di Castello (PG) nel gennaio 2019, ha lo scopo di ricordare non solo la tragica vicenda delle foibe del settembre 1943 e del maggio-giugno1945 nella Venezia Giulia e nell’Istria e l’esodo dei giuliano-dalmati nel dopoguerra, dopo la firma del Trattato di pace di Parigi del 10 febbraio 1947 e del Memorandum di Londra del 5 ottobre 1954, di cui parla la Legge 30 marzo 2004 n. 92 che ha istituito il Giorno del ricordo, ma anche i tragici fatti accaduti in quella Regione sia dopo l’annessione successiva alla Grande Guerra, con la ‘italianizzazione forzata’ della popolazione di lingua slovena e croata, con il tentativo di distruggere la cultura locale, sia durante la Seconda guerra mondiale, con la brutale repressione del dissenso slavo, con l’internamento in appositi Campi di concentramento, di oltre 100.000 civili, considerati pericolosi perché sostenitori del movimento di resistenza.

Pertanto, a 15 anni dalla approvazione della Legge 30 marzo 2004 n.92, che ha istituito il Giorno del ricordo, che ricorda solo le foibe e l’esodo, il libro vuole raccontare anche la storia di quello che avvenne dopo l’annessione conseguente alla Grande Guerra dei territori con popolazione slovena e croata e soprattutto durante il secondo conflitto mondiale. Sono stati due decenni drammatici per la popolazione locale di lingua non italiana, che possono spiegare almeno in parte, senza però giustificare, quanto è accaduto nell’immediato dopoguerra.

Nell’Appendice si racconta la italianizzazione della popolazione tirolese in Alto Adige, simile a quella subita dalla popolazione slovena e croata, ma che pochi conoscono.

Nella ampia Documentazione ci sono, oltre alla Legge 92 del 2004, la sintesi (curata dall’Autore) del lungo iter legislativo per la sua approvazione, durato oltre nove anni, e una bozza di proposta di legge per la sua integrazione (curata dall’Autore), che prevede di ricordare, nel Giorno del ricordo, che ricorre il 10 febbraio, la politica di ‘italianizzazione’ della popolazione slovena e croata (ed anche tirolese), attuata dal regime fascista. C’è infine la Relazione della Commissione storico-culturale italo-slovena, che ha operato dal 1993 al 2000, pubblicata solo dal Governo sloveno nel 2001, alla quale fanno riferimento molte note.

L’autore

Giorgio Giannini è nato a Roma nel 1949. Ha conseguito la Laurea in Giurisprudenza, la Specializzazione in Diritto penale e Criminologia e il Perfezionamento in Scienze Amministrative presso l’Università “La Sapienza”, di Roma.

È stato obiettore di coscienza al servizio militare e docente di Discipline Giuridiche ed Economiche nelle Scuole Superiori.

Negli anni 1996-1998 ha prestato servizio presso il Museo Storico della Liberazione di Roma in via Tasso 145, Roma.

Dal 2006 è presidente dell’associazione pacifista e nonviolenta Centro Studi Difesa Civile, costituita nel 1988 (www.pacedifesa.org).

Fa parte del Direttivo del Circolo Giustizia e Libertà, fondato a Roma nel 1948 da partigiani del Partito d’Azione, e della Associazione democratica Giuditta Tavani Arquati, fondata a Roma nel 1887 per tutelare gli ideali risorgimentali, e inoltre è membro della Associazione nazionale del libero pensiero Giordano Bruno, costituita a Roma nel 1906 per tutelare gli ideali di libertà e di laicità.

Ha pubblicato nel 2018 con LuoghInteriori L’inutile strage – Controstoria della Prima guerra mondiale, opera vincitrice della Sezione Saggistica al Premio Letterario “Città di Castello” edizione 2017. Ha scritto 11 libri sui temi dell’Obiezione di Coscienza, della Resistenza e del Giorno della Memoria (in particolare sulle “vittime dimenticate” della barbarie nazista: Rom, omosessuali, disabili…). Sugli stessi argomenti ha curato oltre 200 articoli.


Scarica la locandina dell’evento in formato PDF


Dettagli

Data:
lunedì 10 Febbraio
Ora:
17.30
Prezzo:
Ingresso libero
Categoria Evento:
Tag Evento:
, ,
Sito web:
https://www.facebook.com/events/226832578315764/

Organizzatore

Centro Studi Sereno Regis
Telefono:
+39011532824
Email:
info@serenoregis.org
Sito web:
serenoregis.org

Luogo

sala Gandhi
via Garibaldi,13
Torino, 10122
+ Google Maps
Telefono:
+39011532824