Marcia “Restiamo Umani” | Tappa di Torino

print

Le associazioni torinesi si uniscono in una marcia contro l’odio indetta da John Mpaliza

Giovedì 20 giugno 2019, Giornata Mondiale del Rifugiato, è partita da Trento la marcia Restiamo Umani, ideata e promossa dall’attivista per i diritti umani e camminatore per la pace John Mpaliza. Questa marcia, che nasce come protesta nonviolenta e proposta di resistenza attiva contro il clima di paura e di odio che stiamo vivendo nel nostro Paese, arriverà a Torino venerdì 12 luglio. Molte associazioni della società civile hanno aderito e parteciperanno alle iniziative di questo weekend estivo.

Programma:

Venerdì 12 luglio ore 20.45 presso Centro Studi Sereno Regis, via Garibaldi 13, Torino

Proiezione del film documentario Iuventa (Italia, Germania, 2018, durata 84 minuti. distribuito da ZaLab), che narra le vicende dell’omonima nave, tedesca, tra quelle erano schierate nel Mediterraneo. Con la straordinaria partecipazione del regista Michele Cinque.

Attraverso una campagna di crowdfunding un gruppo di ragazzi tedeschi acquista una nave, la Iuventa, e nel luglio 2016 inizia un programma di salvataggio nel Mediterraneo Centrale. Dopo un anno di operazioni (in cui sono state salvate oltre 14.000 persone), la nave è stata sequestrata preventivamente dalle autorità italiane nel porto di Lampedusa nell’ambito di un’indagine sull’immigrazione clandestina. Il film documentario Iuventa segue la vita dei protagonisti per oltre un anno, dalla prima missione della nave fino a quando il loro sogno utopico e umanitario si scontra con la complessità della realtà.

Sabato 13 luglio ore 14.30 ritrovo presso Ufficio Pastorale Migranti, via Cottolengo 24, Torino

Camminata “Restiamo umani” per le vie della città: tante associazioni della società civile coinvolte, quattro tappe che ci porteranno a conoscere la storia e l’impegno attuale di tante persone che, a Torino e in Piemonte, hanno fatto e stanno facendo molto per la pace, la nonviolenza, l’inclusione sociale, l’accoglienza dei migranti, l’educazione alle differenze e alla convivenza. Storie, incontri, musica, balli, buon cibo per divertirsi, conoscere e approfondire insieme toccando i punti più significativi della città “migrante”.

Percorso:

– Via Cottolengo 24: PARTENZA – Camminare come gesto di resistenza, pace e giustizia contro l’odio e le discriminazioni
– Via Garibaldi 13: in marcia per i diritti umani, la nonviolenza e la disobbedienza civile
– Galleria Umberto I: in marcia per l’intercultura e l’apertura agli altri
– Sermig: ARRIVO – Una festa di accoglienza e convivialità tra i popoli

Domenica 14 luglio ritrovo ore 7.30 Piazza Montale. Ore 8.00 partenza della marcia Restiamo umani

Accompagniamo a piedi John verso la tappa successiva: Ciriè. Dopo aver toccato quasi tutta l’Italia, si concluderà 4 mesi dopo, domenica 20 ottobre in Piazza San Pietro a Roma.


La tappa di Torino vede la collaborazione delle seguenti realtà territoriali: Acmos, A San Mauro Restando Umani, ASAI, Associazione Arteria, Camminare Insieme, Carovane Migranti, Centro Studi Sereno Regis, CISV, Associazione Gruppo Abele onlus, L’Italia che resiste, Missio Torino, Missio Torino, Peace Walking Man Foundation, Opinione sinistra, Refugees Welcome Italia, Rete Radié Resch Rete Welcoming Asti, Sermig Arsenale della pace, Triciclo Associazione, Ufficio Pastorale Migranti, Viaggi Solidali – Migrantour, Yepp Porta Palazzo.

Per adesioni alla tappa torinese: Sara Colombo CISV, tel. 0118993823, [email protected]

Per info generali: John Mpaliza, [email protected]