Caricamento Eventi

« Tutti Eventi

  • Questo event è passato.

Lavori in corto | VI edizione

sabato 21 ottobre | ore 20.30

| Ingresso ibero

È un concorso che si rivolge a giovani registi interessati a esprimersi sul tema della disabilità e dell’inclusione sociale.

Film FUORI CONCORSO

• Meglio un giorno
di Ilaria Giangrande e Elena Rebecca Carini (2015, 32’)

Mimmo Caldaro, 32 anni, di Bari preferirebbe chiamarsi “Coglione Caldaro”, “perché la vita” dice lui “se presa troppo seriamente, fa male.” Lui che vive, e convive fin da piccolo, con la SMA2 (atrofia muscolare spinale prossimale di tipo 2). Il risultato è un corpo magro, atrofizzato, paralizzato, un semplice involucro però, dentro cui vive un ragazzo che non sta mai fermo e mentre scrive libri, balla sulla luna e risolve i problemi degli altri, semplicemente, sorride.


• L’uva viola
di Franco Dipietro (2014, 6’)

Tre ritratti di ragazzi con disabilità intellettiva alle prese con il lavoro, i colleghi e le differenti responsabilità. Uno spaccato di vita quotidiana che mostra come il lavoro significhi autonomia e possibilità di avere una vita indipendente.


• Nina e la sua casa che è la casa di tutti
di Stefano Andreoli (2017, 30’)

Una terza elementare di Padova trascorre la festa di Carnevale alla “casa di Nina”, in cui vivono Daniela, Diego, Flavia, Gianni, Teresa e Silvano che hanno partecipato al progetto A piccoli passi. Sei incontri a scuola durante i quali, con la mediazione di Nina, Elisabetta e altre educatrici, i bimbi hanno sperimentato la disabilità: far finta di essere “malati” e tramite il gioco, condividere le difficoltà degli amici della “casa di Nina”.


• #Gerda
di Daniele Ceccarini e Mario Molinari (2017, 14’)

Gerda ha 30 anni, è disoccupato ed è affetto dalla sindrome di Asperger. È molto determinato a trovare un lavoro ma, a causa della sua patologia, durante i colloqui non riesce a dare risposte “socialmente corrette”. L’attore che interpreta il protagonista è un fotografo affetto dalla sindrome di Asperger e il cortometraggio si ispira a fatti realmente accaduti.


Per maggiori informazioni

http://lavoriincorto.it[email protected] • Facebook Lavori in corto


LAVORI IN CORTO per la sua SESTA EDIZIONE si fa in 3, scegliendo location torinesi mirate per gli appuntamenti in rassegna dal 21 al 23 ottobre come il Centro Studi Sereno Regis, Il Movie e il Cinema Massimo, legate al concorso cinematografico nazionale rivolto a giovani registi under 35, organizzato dall’Associazione Museo Nazionale del Cinema (AMNC). 

Sono 14 i CORTOMETRAGGI e i DOCUMENTARI presentati in questa kermesse, dei quali 10 IN CONCORSO e 4 FUORI CONCORSO, per un totale di 13 ANTEPRIME (8 in anteprima assoluta e 5 in anteprima regionale), che declinano il tema di questa edizione, la disabilità e l’inclusione sociale. Una panoramica di film realizzati da giovani autori provenienti da tutta Italia che viaggiano su un’età media di 29 anni.

ThisAbilità è il tema scelto per questa edizione: un gioco di parole per rappresentare la disabilità non in quanto limite, ma come possibilità di esplorare nuove vie e nuove abilità. LAVORI in CORTO invita i giovani autori a narrare percorsi di vita e di emancipazione, anche corali, valorizzarne le abilità creative, sociali, lavorative, sportive, evidenziando difficoltà e opportunità. Il progetto è sostenuto dalla Città di Torino Progetto Motore di Ricerca e, per questa edizione, il Primo Premio Armando Ceste sarà offerto dalla Cooperativa PG Frassati.

“Con la scelta del sottotitolo ThisAbilità – dichiara la Coordinatrice del Concorso Valentina D’Amelio – abbiamo voluto mettere l’accento sulla rappresentazione non stereotipata della disabilità. I giovani partecipanti non hanno deluso le nostre aspettative raccontandoci la bellezza di piccoli gesti quotidiani (The beauty of being different), le riflessioni genitoriali (Y.) e il desiderio di esprimere se stessi, attraverso il teatro (Cartabianca il racconto, Le mosche non riposano mai), la musica (Immagini luce), lo sport (Dancing with the dust, Gli equilibristi) o più semplicemente mettendosi alla prova in nuove attività (Una giornata di Silvia M.), reinventandosi in ambito lavorativo grazie alle nuove tecnologie (Marco Dolfin. Un chirurgo da podio) e riscoprendo l’importanza delle relazioni (Assetto di volo). Giovani sguardi che con lucidità ci restituiscono un mondo di straordinaria normalità, in cui la disabilità è solamente uno dei tanti fattori che compongono il mondo che ci circonda.”

“Partecipare a Lavori in Corto in qualità di sponsor – dichiara Roberto Galassi, presidente della Cooperativa P.G. Frassati – è per noi un’esperienza significativa in quanto il tema proposto quest’anno tocca da vicino una realtà importante di cui la Frassati da sempre si fa carico, cioè il difficile rapporto con la diversità/disabilità.

Avendo in carico circa 300 persone diversamente abili, seguite in più di 20 servizi su tutta la provincia di Torino, abbiamo quotidianamente a che fare con il concetto – che condividiamo con i promotori di questa manifestazione – della disabilità intesa come opportunità e non come limite, come risorsa non solo personale e professionale per noi che facciamo questo lavoro, ma dell’intera comunità. Il confronto con la diversità spinge inevitabilmente al cambiamento: il nostro obiettivo è che questo cambiamento sia generativo di uno processo virtuoso di integrazione sociale.”

“Dal 2006 l’Associazione Museo Nazionale del Cinema ha rinnovato la sua base sociale arricchendo le proprie attività e i contesti d’intervento dando sempre più attenzione a progetti culturali d’inclusione sociale a partire da iniziative come cinemAutismo e Lavori in Corto – commenta Vittorio Sclaverani Presidente dell’AMNC. Siamo particolarmente orgogliosi di legare quest’anno il primo premio dedicato ad Armando Ceste alla figura di Pier Giorgio Frassati, entrambi in modalità e tempi diversi, si sono occupati di dare attenzione alle marginalità del nostro territorio.”

I premi verranno conferiti nella serata finale di lunedì 23 ottobre al Cinema Massimo da una GIURIA presieduta dal regista Alessandro Avataneo e composta dal giornalista e fondatore di Rotellando Fabrizio Marta, dal filmmaker Claudio Paletto, dal presidente della Cooperativa sociale P.G. Frassati onlus Roberto Galassi, dalla rappresentante di Tactile Vision Daria Basso, dal presidente di “Sicurezza e Lavoro” Massimiliano Quirico, dall’educatore e filmmaker Mario Cristina, e da due rappresentanti dell’ AsFilmFestival di Roma Marco Manservigi e Nicola Chiodi.

Le location: 

Il Centro Sereno Regis (Via Garibaldi 13), Il Movie, sede di Film Commission Torino Piemonte (Via Cagliari 42) e il Cinema Massimo, sala 3 (Via Verdi 18). Ingresso libero fino ad esaurimento posti

I cortometraggi in concorso a LAVORI IN CORTO concorrono per aggiudicarsi i seguenti premi:

PRIMO PREMIO ARMANDO CESTE di 1.000 euro offerto dalla Cooperativa PG Frassati e intitolato per il quarto anno ad Armando Ceste, importante autore scomparso nel 2009 che nel corso della sua carriera cinematografica e del suo impegno politico, dalla fondazione del Collettivo Cinema Militante di Torino a Movimento (2008) passando per Liberaterra (2002), ha sempre trattato le questioni sociali affrontate dalle prime cinque edizioni di Lavori in corto (lavoro, immigrazione, inclusione sociale, questioni abitative, movimenti, diritti). Dal 2016 è attivo il sito web http://www.armandoceste.it/;

Nel 2017 la Cooperativa PG Frassati Onlus festeggia i suoi primi 40 anni di storia e lavoro, di passione e innovazione, di attenzione verso le esigenze del territorio e le necessità dei cittadini.

PREMIO RAI CINEMA CHANNEL di 1.000 euro offerto da Rai Cinema Channel. Il riconoscimento premia l’efficacia di un racconto dal forte impatto comunicativo per essere diffuso sui canali web. Il premio consiste in un contratto di acquisto dei diritti del cortometraggio da parte di Rai Cinema e nella visibilità dello stesso su www.raicinemachannel.it.

PREMIO TACTILE VISION di 300 euro erogato dall’Associazione Tactile Vision.

PREMIO ALLA PARI di 300 euro offerto dalla rivista nazionale “Sicurezza e lavoro”, rivista nazionale per la promozione di salute, sicurezza e diritti nei luoghi di lavoro, al lavoro cinematografico che saprà meglio al film che saprà meglio raccontare

storie ed esperienze di inclusione lavorativa nel mondo della disabilità;

PREMIO FILM COMMISSION TORINO PIEMONTE consistente nell’utilizzo di un modulo produttivo della sede di via Cagliari per due settimane.

***

LAVORI IN CORTO è un progetto a cura dell’Associazione Museo Nazionale del Cinema, realizzato con il patrocinio di Regione Piemonte, con il sostegno di Città di Torino – Progetto Motore di Ricerca: Comunità attiva, Cooperativa PG Frassati Onlus, Rai Cinema Channel e Sicurezza e Lavoro, e con la collaborazione di Film Commission Torino Piemonte, Centro San Liborio – FabLab Pavone, Associazione Videocommunity, Cecchi Point Hub Multiculturale, MAC, frame division, Centro Studi Sereno Regis, Ar.Te.Mu.Da., Psicologia Film Festival, Associazione Sinestesia, Rete del Caffè Sospeso. Media partner Agenda del cinema a Torino.

Dettagli

Data:
sabato 21 ottobre
Ora:
20.30
Prezzo:
Ingresso ibero
Evento Category:
Evento Tag:
,

Luogo

sala Poli
via Garibaldi, 13
Torino, 10122
+ Google Map:
Telefono:
+39011532824