Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

Documentario | “Wrong elements” di Jonathan Littell | 9° PFF

mercoledì 22 novembre 2017 | ore 21.00

Vi invitiamo mercoledì 22 novembre a vedere insieme la pellicola franco-tedesca Wrong elements di Jonathan Littell (2016), che ha ricevuto una menzione all’interno del premio “Occhiali di Gandhi” nella edizione del Torino Film Festival 2016.

Geofrey, Nighty e Mike sono stati rapiti ancora adolescenti e arruolati a forza nell’Lra (Lord’s Resistance Army), una formazione irregolare che dal 1989 combatte contro l’esercito ugandese. Fondatore della milizia è il celeberrimo Joseph Kony, che sostiene di essere guidato dagli spiriti. I tre giovani, come altri sessantamila ragazzi, hanno partecipato a battaglie e atrocità di ogni tipo, e portano dentro di sé ferite difficilmente rimarginabili, con le quali devono fare i conti quotidianamente. Intorno a loro una società che li rifiuta e li considera elementi sbagliati. E, intanto nella giungla, da più di venticinque anni, Joseph Kony continua a combattere a capo dei ribelli dell’Lra.

«Perché l’Lra? Perché credo che metta in gioco qualcosa di essenziale: la nostra concezione delle nozioni di “boia”, “assassino” e “crimine”. Cosa succede con i concetti di misfatto e responsabilità quando il colpevole, rapito ancora bambino e lasciato da solo a costruirsi il proprio sistema di valori, diventa consapevolmente un killer?»

Jonathan Littell (New York City, Usa, 1967) è un giornalista e scrittore francoamericano che per lungo tempo ha lavorato con l’organizzazione non governativa Action Against Hunger, in Bosnia, Cecenia, Afghanistan e nella Repubblica democratica del Congo. Ha pubblicato il romanzo Le benevole, premiato dall’Accademia di Francia e tradotto in Italia da Einaudi; i saggi Cecenia, anno III e Il secco e l’umido. Una breve incursione in territorio fascista; la raccolta di articoli, apparsi originariamente su «Le Monde», dal titolo Diario siriano, in cui racconta le tre settimane passate al fronte, nella cittadina siriana di Homs; il volume di critica d’arte Trittico. Tre studi da Francis Bacon. Wrong Elements, che ha partecipato fuori concorso all’ultima edizione di Cannes, rappresenta il suo esordio alla regia.

Dopo la proiezione, ne discuteremo con:
Stevens Aguto Odongoh, PhD Fellow presso l’Università di Torino, Dipartimento di Politica, Cultura e Società. Insegna inoltre antropologia sociale nella Makerere University, Uganda. Solge le sue ricerche etnografiche al confine tra l’Uganda settentrionale e il Sudan meridionale con particolare focus sul gruppo etnico Acholi, interessandosi in particolare alle migrazioni transfrontaliere, ai conflitti per le risorse naturali nella regione dei grandi laghi ed alle dinamiche di reinsediamento post-conflitto.

===

In Uganda nel 1989 un giovane insorge e forma un nuovo movimento ribelle contro il governo centrale, l’LRA, Esercito di Resistenza del Signore. Un “esercito” che cresce effettuando rapimenti di massa di adolescenti – più di 60.000 in 25 anni – di cui meno della metà è uscito vivo dai boschi. Geofrey, e Nighty amici, Michael, sono parte di questi adolescenti rapiti all’età di 12 o 13 anni. Oggi, stanno cercando di ricostruire tutto, ritrovare una vita normale, e tornare alla scena che ha segnato la loro infanzia rubata. Entrambe le vittime e gli autori, testimoni e partecipi di abusi che sono più grandi di loro, sono sempre gli “elementi errati” che l’la società ha difficoltà ad accettare. Nel frattempo, l’esercito ugandese caccia nella vasta foresta dell’Africa centrale, gli ultimi ribelli dell’LRA. Ma Joseph Kony, corre ancora.

C’erano grandi aspettative intorno all’esordio dietro la macchina da presa di Jonathan Littell, scrittore franco-americano che nel 2006 aveva spiazzato il mondo dell’editoria mondiale con il suo capolavoro-monstre Le benevole. Il libro, nato dalle suggestioni di fotografie dell’Ucraina occupata dai nazisti, raccontava, attraverso i ricordi dell’ufficiale SS Maximilien Aue, l’avanzata dell’esercito tedesco sul fronte orientale e le crudeltà compiute sulla popolazione civile. Ora, nel passaggio dalla tastiera alla cinepresa, Littell vuole affrontare un’altra terribile pagina di dolore e ferocia, parlando dei crimini e massacri compiuti in Uganda dall’esercito di Jospeh Kony. Le aspirazioni di Wrong Elements sono manifeste: ricostruire la storia e la cronaca di quei tragici avvenimenti con le testimonianze dei sopravvissuti. Littell, è chiaro, desidera compiere in Uganda, la stessa operazione fatta da Joshua Oppenheimer per la “guerra civile” indonesiana con il suo dittico The Act of Killing e The look of silence.
Se nel suo libro Littell decideva di dare la parola ad un carnefice, qui l’autore sceglie di parlare attraverso i ricordi di ex-bambini soldati e delle ex-schiave sessuali del LNA di Kony, di fissare un link empatico-traumatico con il pubblico. Purtroppo nel passaggio dalla parola scritta all’immagine Littell perde la forza immaginifica e virulenta della sua prosa. Le ottime intenzioni morali sono evidenti, un passato d’impegno attivo in ONG è lì a testimoniarlo, ma Littell con Wrong Elements non va oltre uno stanco e ingenuo didascalismo informativo, confuso tra la necessità di raccontare un fatto storico sconosciuto ai più e il desiderio di entrare immediatamente nel cuore concettuale della vicenda. I risultati di quest’incertezza non genera ibridi narrativi audaci o coraggiose sperimentazioni cinematografiche. Anzi, ed è davvero sorprendente da dire per il primo film di uno scrittore di tale talento, Wrong Elements si rivela, semplicemente, un lavoro nei limiti del compito ben fatto, necessario solo nella misura in cui aiuta a dare nuova attenzione a questa triste e terribile storia.

Dettagli

Data:
mercoledì 22 novembre 2017
Ora:
21.00
Categoria Evento:
Tag Evento:
, , ,

Organizzatore

Psicologia Film Festival
Email:
info@psicologiafilmfestival.com
Sito web:
http://psicologiafilmfestival.com/

Luogo

sala Poli
via Garibaldi, 13
Torino, 10122
+ Google Maps
Telefono:
+39011532824