Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

CONVEGNO | La PACE è ogni PASSO. Percorsi di fraternità per la convivenza e lo sviluppo sostenibile

venerdì 25 Ottobre - domenica 27 Ottobre

Pace è da sempre un termine fluido, difficile da precisare, tanto che spesso ci si limita a descriverla come l’assenza di guerra, definizione insufficiente da una prospettiva cristiana e interreligiosa. Il Convegno vuole guardare a quei fenomeni apparentemente lontani o dimenticati, ma che incidono fortemente sulla quotidianità delle nostre città, non solo per i riflessi dei fenomeni migratori, ma soprattutto in chiave culturale, sociale e ambientale. Il percorso si apre con un’analisi della situazione geopolitica attuale, seguita dalla presentazione di alcune esperienze e percorsi di pace possibile. Dopo una serata dedicata all’educazione alla pace e le visite guidate ai luoghi di Torino che esprimono il dialogo tra culture diverse, il Convegno si chiude con una riflessione sul principio di fraternità: la fraternità è infatti la via – laica e interreligiosa insieme – per la convivenza, la pace e lo sviluppo sostenibile e armonioso di popoli e persone.

Programma

VENERDÌ 25 OTTOBRE

Dalle 14.30 Accoglienza e iscrizioni

16.30-17.30 Apertura del Convegno. Benvenuto del Meic

  • Beppe Elia (presidente nazionale Meic)
  • Maria Bottiglieri (presidente Gruppo Meic di Torino)

Saluti dei promotori dell’iniziativa

  • Enrica Asselle (Associazione Guarino Guarini)
  • Matteo Massaia (Azione cattolica italiana di Torino)
  • Federico Vercellone (Centro culturale protestante)
  • Angela Dogliotti (Centro Studi Sereno Regis)
  • Rosina Chiurazzi (Migrantour Viaggisolidali)
  • Marta Margotti (MIC – Mondi in città onlus)
  • Valentino Castellani (Comitato Interfedi)
  • Giampiero Leo (Coordinamento Noi siamo con voi)
  • Giampietro Pettenon (Missioni Don Bosco)

Saluto di S.E. Mons. Cesare Nosiglia (Arcivescovo di Torino)
Saluti delle autorità civili e religiose

17.30-19.00 La terza guerra mondiale a pezzi
Armi, povertà, nuove schiavitù: conflitti dimenticati

Paolo Beccegato vicedirettore e responsabile area internazionale di Caritas Italiana
introduce Marinella Sciuto vicepresidente nazionale Meic

19.30 Cena

21.00-23.00 Un impegno sempre attuale: educare i giovani alla giustizia e alla pace
Luca Rolandi dialoga con Ernesto Olivero, fondatore del Sermig – Arsenale della Pace

SABATO 26 OTTOBRE

9.15-12.30 Nomi e vie della pace

  • Nonviolenza: una storia feconda e una prospettiva per l’oggi, Angela Dogliotti, presidente del Centro Studi Sereno Regis
  • L’altro nome della pace è co-sviluppo sostenibile: il ruolo delle diaspore nei progetti di cooperazione internazionale, Cleophas Adrien Dioma, coordinatore del Summit nazionale delle diaspore
  • I diritti umani e il diritto umanitario come via della pace: l’esperienza dei corridoi umanitari, Maria Bonafede, pastora della Chiesa valdese di Torino
  • Tutelare i beni culturali in tempo di guerra, Edoardo Greppi direttore del Master in Cultural property protection in crisis response – Università degli Studi di Torino

Modera Maria Bottiglieri, presidente Gruppo Meic di Torino

13.00 Pranzo

14.30-18.00 Pace quotidiana. Strade, mercati, musei, luoghi di culto: spazi che accolgono e che si lasciano accogliere

Agli ospiti provenienti dai diversi gruppi Meic e a tutti gli interessati sarà offerta una visita speciale: accompagnatori interculturali e volontari guideranno i visitatori a esplorare alcuni luoghi vivi della città. Saranno proposti quattro itinerari:

  1. Migrantour a Porta Palazzo e San Salvario con accompagnatori e accompagnatrici interculturali del progetto: mygrantour.org/torino/
  2. Visita al Museo Egizio, accompagnata dalle allieve del progetto Mic/Meic “Torino La mia città”: mondincitta.it
  3. Visita alle chiese di Torino legate alla Sindone e alla santità torinese con i volontari e le volontarie dell’Associazione Guarino Guarini: associazioneguarini.org
  4. Visita all’Arsenale della Pace, con i volontari e le volontarie del Sermig: sermig.org

19.30 Cena

21.00-23.00 Vedere, ascoltare e degustare la pace. Serata a tema

DOMENICA 27 OTTOBRE

9.15-12.30 Il principio di fraternità: una chiave di lettura per percorsi di pace (sessione organizzata con il Centro culturale protestante)

Il principio costituzionale di fraternità, Filippo Pizzolato, docente di Diritto pubblico Università di Padova

Frattura e ricomposizione: una lettura interconfessionale del principio di fraternità. Tavola rotonda con la partecipazione di
rav Ariel Di Porto, Comunità ebraica di Torino; pastore Daniele Garrone, Facoltà teologica valdese; imam Yahya Pallavicini, Co.Re.Is. Italia

Modera Marta Margotti, Università di Torino

13.00 Pranzo


COME PARTECIPARE

Sede del Convegno: Torino, Valdocco · Sala Sangalli Via Maria Ausiliatrice, 32

L’ingresso è libero fino a esaurimento dei posti. È possibile fermarsi a pranzo e cena o partecipare alle visite interculturali concorrendo alle spese con le seguenti quote (a persona):

  • Pasti e visite interculturali (escluso pernottamento): 75 €
  • Singolo pranzo: 15 €
  • Singola cena: 22 €
  • Singola visita interculturale: 6 €

Informazioni o richieste

Per riservare un posto al convegno o prenotare i singoli servizi, inviare una mail a [email protected] entro il 15 ottobre 2019.

Il MIUR ha concesso l’esonero dall’obbligo di servizio per personale docente e ispettivo partecipante al Convegno


Documentazione scaricabile in formato PDF

pdf Pieghevole con il programma del convegno

pdf Programma degli itinerari culturali

pdf Scheda di iscrizione

pdf Lettera di invito del MEIC Torino

Dettagli

Inizio:
venerdì 25 Ottobre
Fine:
domenica 27 Ottobre
Categoria Evento:
Tag Evento:
, , , , , , ,

Luogo

sala Sangalli – Valdocco
via Maria Ausiliatrice, 32
Torino, Italia
+ Google Maps