Conflitti socio-ambientali globali e locali

print


La banalità della narrativa dominante e la complessità dell’alternativa nonviolenta, con Elena Camino del Centro Studi Sereno Regis

dalle 14,30 alle 18,30 (a seguire, per chi vuole, cena condivisa)

Cause dei conflitti, somiglianze tra alcuni esempi anche con situazioni socio-ambientali e contesti geografici diversi. Forme di violenza esercitate dal potere. L’esperienza della nonviolenza come scenario metodologico (la resistenza nonviolenta), culturale (la consapevolezza dei limiti del pianeta, la ricerca dell’equità nelle strutture giuridiche, l’economia solidale… ), personale (la semplicità volontaria, la trasformazione nonviolenta dei conflitti), spirituale (il rispetto e la riconoscenza per ciò che ci ‘trascende’).

Nell’ambito di “Percorsi di lotta popolare nonviolenta. Resistenza per tutti”. Spazio permanente di approfondimento e riflessione per immaginare e preparare nuove azioni dirette nonviolente nella lotta NO TAV