Caricamento Eventi

« Tutti Eventi

  • Questo event è passato.

ANPAMA: una maschera per liberarci

sabato 23 gennaio | ore 10.00 - domenica 24 gennaio | ore 10.00

maschere

Il laboratorio non avrà luogo per non aver raggiunto un numero sufficiente di iscritti.
Gli organizzatori si scusano per ogni eventuale disagio provocato.

Il nostro corpo è la nostra stessa storia parla del nostro carattere, delle nostre ansie e dei nostri successi, delle paure e delle gioie che abbiamo di essere umani riflettere sui risultati di questa storia, fatta di un susseguirsi di milioni di eventi microscopici, psichici e mentali può permettere di trovare nuovi equilibri corporei, correggere errori posturali, modificare la nostra espressività, liberarci da “vizi” di cui non siamo consapevoli. In questo laboratorio introduttivo, vogliamo proporre due giornate alla ricerca di possibili vie verso la consapevolezza del nostro corpo e della sua storia. lavoreremo prima sul corpo “nudo”, recuperando un tempo per noi stessi, per porci in ascolto, per porci in relazione con gli altri, giocando (to play) con i corpi, siano essi il nostro o quello, rispettosamente avvicinato, altrui. Indicheremo alcune possibili vie verso “il neutro assoluto” in modo appropriato e rispettoso della struttura fisica e del suo funzionamento. Condurremo altresì i partecipanti verso una maggior consapevolezza del loro neutro personale, condizione peculiare di ciascuno di noi. Nella seconda parte del lavoro sarà introdotto l’uso della maschera larvale espressiva che permetterà lo sviluppo di una maggior coscienza sensoriale e corporea. Infatti la riduzione del campo visivo, prerogativa di queste maschere, metterà i partecipanti in una condizione di quasi “cecità” o “menomazione” e li condurrà verso una esplorazione fisica e psichica.

Il laboratorio, aperto a tutti, fa parte dell’iniziativa del gruppo Teatro, Musica e Danza del Progetto Irenea, nell’ipotesi che la conoscenza del proprio corpo porti ad una consapevolezza di se stessi, e che questa consapevolezza faciliti l’incontro con l’altro, riconoscendone e rispettandone le soggettivita’.
Conduttori: Andrea Atzeni, Mario Fasano, Paola Parini
Iscrizioni entro mercoledì 20 gennaio 2016.
Informazioni: [email protected] 3402217794 [email protected] 340 5501094

Laboratori teatrali per costruire un’idea di scambio, accoglienza e comunità

Il gruppo Teatro Musica Danza del progetto lrenea: cinema e arte per la pace propone un ciclo di incontri rivolti a tutti per promuovere la trasformazione sociale, politica e civile in un percorso di crescita personale e di azione collettiva.

Il progetto lrenea del Centro Studi Sereno Regis approfondisce la ricerca, la formazione e la sperimentazione nell’ambito del rapporto fra arte e nonviolenza allo scopo di riconoscere e di superare le varie forme di violenza, visibili o nascoste, e di edificare una cultura di pace.

l laboratori sono organizzati da associazioni e da singoli artisti uniti nello sviluppo del progetto lrenea che è aperto a chiunque desideri collaborare.


Prossimi appuntamenti

 

13-14 febbraio 2016

DUE COME NOI: l’immagine di sé e l’immagine dell’altro a confronto

Stefania Soi e Marco Scarnera

Alla luce del pensiero del 900 indagheremo il rapporto identità/alterità accostando l’immaginario del presente ai miti che descrivono la lotta per il potere come scontro distruttivo tra fratelli. Quindi, applicando tecniche Seren del terzo teatro e dell’educazione alla pace, con l’aiuto di strumenti scenici (ad es. le maschere) rintracceremo lo schema del doppio nei nostri conflitti personali e a sociali per ricercare una conoscenza reciproca che non neghi il diverso o l ‘estraneo.

INFO [email protected]– Stefania 388-1807986


12-13 marzo 2016

IO SONO ANTIGONE: per narrare le contraddizioni della nostra storia col teatro d’oggetti

Marta di Giulio e Marco Scarnera

Tutti gli oggetti, quelli che utilizziamo quotidianamente o quelli che restano dimenticati in un cassetto, hanno una voce e ci possono raccontare delle storie profonde e straordinarie. A partire da Antigone di Sofocle i partecipanti creeranno una trama originale (singolarmente e in gruppo) da portare in scena attraverso improvvisazioni fisiche e di teatro d’oggetti: “E se Creante fosse una caffettiera, Antigone?”.

INFO [email protected]– 3490849406


9-10 aprile 2016

DELLA METÀ PERDUTA: conflitti di genere e desiderio di relazione: mettiamo in scena il cambiamento

Paolo Senor

In un clima di empatia, non giudizio, creatività e divertimento daremo forma ai “casini” che genera il rapporto con l’altro sesso, cercando di trasformar/i attraverso l’attitudine maieutica del Teatro dell’Oppresso. Il laboratorio è aperto a tutti, anche senza precedenti esperienze teatrali.

INFO [email protected] 3356410727 livrescomovento.wordpress.com


Nota: alcuni dettagli del programma potrebbero essere provvisori. Per informazioni precise conviene rivolgersi direttamente ai conduttori oppure scrivere a [email protected]

Dettagli

Inizio:
sabato 23 gennaio | ore 10.00
End:
domenica 24 gennaio | ore 10.00
Evento Category:
Evento Tag:
, , ,

Organizzatore

Progetto Irenea
Email:
[email protected]

Luogo

sala Poli
via Garibaldi, 13
Torino, 10122
+ Google Map:
Telefono:
+39011532824