L’emeroteca è costituita da un fondo complessivo di circa 1.500 testate di periodici (di diversa consistenza). Alcune sono di rilievo nazionale, altre espressione di piccole realtà e redatte in contesti minori. Queste ultime rappresentano un importante patrimonio storico, che illustra il movimento dell’alternativa dal 1968 a oggi e fornisce, parallelamente ad alcune sezioni del nostro archivio, una significativa testimonianza della storia e della vitalità dei movimenti di base dell’area nonviolenta.

I lavori di riordino dell’emeroteca, iniziati in un tempo successivo alla catalogazione del materiale librario, sono ancora in corso di svolgimento e procedono soprattutto grazie all’aiuto di personale volontario.