Non rassegniamoci alla guerra, non collaboriamo al male | Comunicato del MIR

Mentre nei giorni scorsi ci scambiavamo gli auguri per un felice anno 2020, in Libia e in Iraq i signori che hanno interesse a continuare le guerre, hanno buttato benzina sul fuoco, innalzando il rischio di una guerra fuori controllo, nel Medio Oriente e nel Mediterraneo orientale. In Libia le parti in conflitto aumentano le … Continua

Trump prepara la guerra all’Iran dal 2017 | Michele Giorgio

Medio Oriente. L’escalation non è improvvisa, ma costruita dall’attuale amministrazione Usa fin dal suo insediamento. Smantellando l’accordo sul nucleare voluto da Obama e rispettato da Teheran e seguendo la linea degli avversari regionali della Repubblica islamica Una cosa va detta subito. La grave crisi tra Stati uniti e Iran è responsabilità totale dell’amministrazione Trump. L’esortazione che … Continua

In ripetizione aggiornata della rincorsa per la guerra in Iraq, i media giubilano per l’assassinio di Soleimani | Alan Macleod

Con gli echi dell’Iraq, i media stanno ancora una volta incoraggiando un attacco contro un paese del Medio Oriente sulla base di un presunto imminente sciopero contro gli Stati Uniti. Venerdì 3 u.s. di primo mattino, un attacco aereo USA ha assassinato il generale iraniano Qasem Soleimani in uscita in auto dall’aeroporto internazionale di Baghdad. … Continua

Gli assassinii ordinati da Trump: infrazione crudele e inumana al diritto internazionale | Mairead Maguire

Comunicato stampa – 4 gennaio 2020 Il 3 gennaio 2020, il generale iraniano Qasem Soleimani, capo della milizia irakena Abu Mahdi al-Muhandis, e almeno altre sei persone sono state assassinate da un drone militare USA con un attacco missilistico all’aeroporto di Baghdad. I crudeli assassinii sono stati direttamente ordinate dal presidente Trump, illegali, immorali e … Continua

Trump getta benzina sul Medio Oriente | Alfonso Navarra

Il raid di inizio 2020 (la notte del 3 gennaio) a Bagdad, deciso dal presidente USA per l’uccisione del generale iraniano Qasem Soleimani, una figura di grande calibro, ha con ogni probabilità dietro l’ala dura pro Israele del Pentagono e rende la situazione in Medio Oriente, già incandescente (siamo già nel pieno di numerose guerre!), … Continua

L’omicidio del generale Soleimani: la posta in gioco | Alberto Negri

Il nuovo anno americano si inaugura con un altro sconcertante capitolo della destabilizzazione permanente del Medio Oriente voluta da Washington: altro che ritiro degli Stati Uniti dalla regione! Colpire al cuore il regime iraniano e assestare una mazzata all’apparato di sicurezza sciita in Iraq. Uccidere il generale iraniano Qasem Soleimani e il suo braccio destro … Continua