Militari di tutto il mondo in guerra con il clima | Marinella Correggia

«Il settore militare non solo inquina ma contamina, trasfigura, rade al suolo. Il destino della Terra e del mondo è nelle mani delle armi. Un concetto impressionante» (Barry Sanders, Green Zone. The environmental costs of militarism)      C’è chi la chiama carbon bootprint: impronta climatica degli scarponi militari. E’ l’impatto climalterante di energivori sistemi d’arma, … Continua

La svolta militarista dell’Unione Europea | Enzo Ferrara

Dopo l’iniziativa di Researchers for Peace dello scorso anno, con una prima petizione inviata all’Unione Europea per protestare contro la decisione di stanziare una somma di 90 milioni di euro in tre anni per preservare la, letteralmente, “competitività dell’industria bellica europea” attraverso un piano di ricerca scientifica dedicata al settore militare, un nuovo appello è stato … Continua

Il maggior bisogno del mondo arabo è la libertà d’espressione | Jamal Khashoggi

Una nota di Karen Attiah, redattrice di Global Opinions: Ho ricevuto quest’articolo dal traduttore e assistente di Jamal Khashoggi il giorno dopo che Jamal è stato denunciato come disperso a Istanbul. Il [W.] Post ne ha rimandata la pubblicazione perché speravamo che Jamal tornasse e io e lui potessimo redigerlo compiutamente insieme. Adesso devo accettare … Continua

A Silvia De Michelis il premio “Steli di Pace” per il libro “Giornalismo di Pace”

Si è tenuto alla Fondazione Einaudi di Torino, venerdì 21 settembre 2018 in occasione della Giornata internazionale della Pace indetta dall’Onu, il Memorial Ernesto Teodoro Moneta, dedicato al giornalista milanese, figura forse poco nota ma sicuramente una di quelle che “hanno fatto la storia”, l’unico italiano insignito del “Premio Nobel per la Pace” nel 1907. Sono state invitate … Continua

Are YOU Brainwashed? | Uri Avnery

È spaventoso. Psicologi senza principi al servizio di un regime maligno, utilizzano tecniche sofisticate per controllare la mente di una persona a distanza. L’espressione “lavaggio del cervello” nacque nel 1950. Parola cinese (“xinao”, letteralmente lavare cervello), originariamente serviva a descrivere una tecnica usata – così si affermava – damenti-guidacinesi per manipolare la mente dei prigionieri … Continua

Dalla penale ai fondi europei, le fake news non salvano il Tav | Livio Pepino

Grandi opere. Martellante la campagna per denunciare che la rinuncia all’opera comporterebbe, per l’Italia, il pagamento di mirabolanti e insostenibili multe Da qualche tempo si alza, di tanto in tanto, un coro per deprecare le fake news che invadono i social provocando disinformazione e tensioni disgregatrici dell’ordine costituito. Naturalmente tacendo che come è stato scritto di recente da … Continua