Bolivia: perché è in atto un golpe contro Evo Morales? | Olivier Turquet

In Bolivia è in atto un colpo di stato. Lo è per la semplice ragione che alte cariche dell’esercito hanno chiesto a un presidente legittimamente eletto e in carica fino a gennaio del 2020 di dimettersi. Questo ci ricorda l’ampia tradizione in materia in quella regione. Poco prima di essere eletto per il primo mandato … Continua

Egofascismo | Raniero La Valle

Il cardinale Ruini (ex presidente della CEI e vescovo vicario di Roma negli anni 1991-2008) suggerisce di dialogare con Salvini, che viene pensato come futuro: come futuro suo ma anche nostro (“ha notevoli prospettive davanti a sé”). Ciò vuol dire passare nei confronti di lui dalla resistenza al viatico, e togliere il tappo che fortunosamente … Continua

Pacifisti colpevoli di quattro reati! | Bill Ofenloch

In attesa di una condanna pesante Sono trascorsi più di 18 mesi da quando si sono intrufolati nella sede di uno dei più grandi  depositi di armi nucleari nel mondo: una giuria ha giudicato sette membri del gruppo Kings Bay Plowshares colpevoli di tutte e quattro le accuse mosse nei loro confronti. Gli imputati rischiano … Continua

“Incubi notturni” e “sogni diurni” | Renato Sacco

“Vado a letto con il morale della pace, del disarmo, della riduzione delle spese militari, della riconversione delle fabbriche d’armi, ecc. ecc. … a pezzi”. Così mi scriveva un carissimo amico, ieri sera a mezzanotte, la sera del 4 novembre! Forse anche lui, come me, aveva letto le dichiarazioni del ministro della Difesa Lorenzo Guerini che vuole aumentare … Continua

Ma emendare i crimini umanitari non si può | Raffaele K. Salinari

Italia-Libia. Resta però fondamentale inquadrare quel che accade sul Memorandum, che altro non è che uno scempio del diritto internazionale, in uno scenario molto più ampio, che parte da lontano, da almeno 20 anni e precisamente dalla ridefinizione dell’«intervento umanitario» che deve essere prioritariamente militare, come sancito dai bombardamenti della Serbia da parte della Nato nel … Continua

Donne in nero per il Cile | Marta Facchini, Irupé Tentorio

Rivolta sociale. Hanno marciato in silenzio a Santiago, in lutto: vogliono verità e giustizia per i desaparecidos e le vittime dalla repressione. «Continueremo a occupare la strada con i nostri corpi» «Siamo in lutto», si legge sui cartelli che centinaia di donne stringono in mano mentre camminano in silenzio da plaza Italia a La Moneda, a … Continua

Le vere ragioni per cui ArcelorMittal lascia | Alessandro Marescotti

Inviata la comunicazione di recesso e risoluzione del contratto di affitto dell’ILVA La chiave interpretativa di questa scelta è nel rigo 12 del comunicato di ArcelorMittal, in cui sostanzialmente si afferma che l’ILVA non è in grado di rispettare l’ultimatum della magistratura circa la messa a norma dell’altoforno numero 2, quello dove morì l’operaio Alessandro … Continua