Il generale Lee e la lezione di Cesare | Massimiliano Fortuna

Ricordo bene che sin da bambino mi aveva colpito leggere che Cesare, pugnalato, cadde morto ai piedi della statua di Pompeo. Così almeno riportano Plutarco e Appiano. Ciò che quell’immagine, ancora vagamente data l’età, mi suggeriva era l’instabilità del nostro esistere e della storia umana. Tutto può mutare e ribaltarsi rapidamente, le nostre condizioni di … Continua

Sarahah e il cyberbullismo 2.0 | Ferdinando De Blasio

La nuova app per messaggistica anonima Sarahah fa molto parlare di sé: soprattutto per gli utilizzi collaterali che cyberbulli e aspiranti tali potrebbero farne. Cos’è il cyberbullismo? Sai cos’è il cyberbullismo? Potremmo pensarlo come un bullismo 2.0. È quella forma di violenza psicologica che passa attraverso i canali digitali – da facebook, a snapchat, a instagram, … Continua

Spagna: dove stai andando? | Johan Galtung

Alfaz, Spagna Per gli spagnoli è abituale aggiungere la parola “crisi” al nome del paese. Non sono i soli in ciò, può essere una consuetudine occidentale, uno di quei termini che sospingono avanti l’Occidente. Protetti da famiglie estese e oltre 8.000 comunità locali – in media di solo circa 5.000 abitanti, che si conoscono a … Continua

Eco-logico: imparare la semplicità volontaria

Cerchiamo 5 volontari interessati ad aiutarci a realizzare un progetto educativo con giovani e adolescenti improntato al concetto di SEMPLICITÀ VOLONTARIA. Il progetto prevede un percorso con un gruppo di 15 ragazzi delle medie-superiori che, attraverso la realizzazione di attività laboratoriali, impareranno quanto è importante modificare le nostre abitudini insostenibili per il pianeta. Il percorso … Continua

Siamo sulla strada sbagliata, occorre urgentemente una nuova politica di pace per il Mediterraneo

Siamo sulla strada sbagliata. La competizione tra Italia e Francia, con Russia, Cina, Turchia, Arabia Saudita, Qatar ed Iran, a tessere le proprie trame per prenotare nuovi contratti e forniture o per re-installare una presenza militare nelle frontiere interne africane, è una strada sbagliata e molto pericolosa. Manca una strategia di ricomposizione del complesso tessuto comunitario e sociale … Continua

La Ue abbandona i profughi. È tempo di gridare «No» | Don Mussie Zerai*

Il blocco per le navi delle Ong a 97 miglia dalle coste africane, ordinato dal Governo di Tripoli con il plauso dell’Italia e dell’Unione Europea, chiude il cerchio di quella che appare quasi una guerra contro i migranti nel Mediterraneo. La situazione dei soccorsi ai battelli carichi di profughi che chiedono asilo e rifugio in … Continua

Israele si avvia verso una soluzione? | Johan Galtung

Questa rubrica ha raccomandato una soluzione 1-2-6-20: 1 Palestina interamente riconosciuta da Israele; una soluzione a 2-stati con confini conformi alla legge internazionale; in una comunità medio-orientale di Israele e vicini Arabi di 6-stati, in una comunità di più o meno 20 stati, anche questa comprendente i loro vicini. La soluzione a 2-stati potrebbe essere … Continua

Il genocidio del popolo dei migranti | Raniero La Valle

La marina libica  si annette un pezzo di Mediterraneo e minaccia e spara, per allontanare le ONG e impedire i soccorsi. Noi aggiustiamo, finnziamo,  armiamo e incrementiamo le navi miltari libiche, senza neanche sapere in mano a chi andranno a finire. Ciò ci rende responsabili del genocidio del popolo dei migranti. Avevamo avuto cattivi governi, ma mai … Continua