klevisa

Vivere al MOI | Klevisa Ruçi

Vivere al MOI in questo momento non è facile! Le problematiche che si riscontrano sono diverse, soprattutto dopo gli ultimi eventi. In tutto ciò, un ruolo importante è giocato dai media. Le riprese mediatiche di “certe azioni compiute dai rifugiati” hanno creato una certa paura e insicurezza ai residenti vicino alle palazzine olimpiche. Tutto sembra una … Continua

US-ENVIRONMENT-PROTEST

Le lotte ambientali – world swaraj? | Elena Camino

Un oleodotto – una visione del mondo La “Dakota Access Pipeline”è il nome dell’oleodotto che dovrebbe attraversare gran parte degli Stati Uniti per collegare le aree di produzione del petrolio alle aree di distribuzione e utilizzo. Alcuni dati tecnici ed economici disponibili sul sito della Compagnia (Dakota Access, LLF) danno un’idea sia dell’estensione delle trasformazioni … Continua

max-wilbert

Praticare la disobbedienza: la giustizia sociale e ambientale dipende dalla nostra capacità di disobbedire | Max Wilbert

Perché il mondo sta per essere distrutto? In larga misura, la risposta ha a che vedere con il consenso. La maggior parte degli abitanti del pianeta supporta, attivamente o passivamente che sia, i sistemi di potere – supremazia bianca, capitalismo, civilizzazione industriale, patriarcato – che stanno uccidendo il pianeta. Perchè le persone obbediscono ad un’autorità … Continua

robin-piazzo

Matite “delebili”: tra referendum e crisi della realtà | Robin Piazzo

Diciamoci la verità: siamo tutti contenti di esserci lasciati alle spalle il referendum costituzionale. La campagna elettorale è stata di livello estremamente basso; in più, durante le operazioni di voto, si sono diffuse sui social network e nei seggi improbabili leggende metropolitane su di un ipotetico “complotto delle matite”. Ma perché tutta questa bassezza? Le … Continua

/nas/content/live/cssr/wp content/uploads/2016/12/standing rock protest ryan vizzions 5 1 e1480881965524

Ombre rosse a Standing Rock | Marco Cinque

Stati uniti. Sospeso lo sgombero dei Protectors Lakota, il presidio prosegue sotto la neve. Dopo le brutalità della polizia citato in giudizio Kyle Kirchmeier sceriffo della contea di Morton. Seimila persone, esposte al gelo, lottano contro la costruzione del «Serpente Nero», l’oleodotto Dakota Access Pipeline di duemila chilometri, che avvelenerà  le falde acquifere Ieri la Casa … Continua

SONY DSC

Le storie di lotta di Lorenzo Barbera

Nuccia Tasca e Lorenzo Barbera, 29 ottobre 2016, presidio No Tav del Coordinamento dei comitati No Tav della Valsangone e della Collina Morenica. Foto di Claudio Giorno Nell’ambito di Resistenza per tutti – Percorsi di lotta popolare nonviolenta, il 29 ottobre abbiamo incontrato Lorenzo Barbera e la sua compagna Nuccia Tasca al presidio No Tav di … Continua

johan_galtung1cp

Lo Stato del Mondo Oggi: uno Sguardo | Johan Galtung

“Sguardo” a significare non soltanto un’occhiata dall’alto, ma una posizione presa sul mondo riguardo alla quale l’elettorato USA sta ora abbandonando Donald Trump. Quel mondo è oggi fondamentalmente multi-polare, forse con 8 poli: Anglo-America, America Latina-Caraibi, Unità Africana, Islam-OIC (Organizzazione per la cooperazione islamica) da Casablanca a Mindanao, Unione Europea, Russia più una regione che … Continua

/nas/content/live/cssr/wp content/uploads/2016/12/disarmo 720x480

”Italia Ripensaci” e lavora per la messa al bando delle armi nucleari

Lettera di Senzatomica e Rete Italiana per il Disarmo a Renzi e Gentiloni: “Bisogna trovare il coraggio di agire adesso, per conto dell’umanità presente e futura” “Sul cammino iniziato all’ONU per la messa al bando delle armi nucleari: Italia Ripensaci!”. È questa la richiesta esplicita inviata da Senzatomica e Rete Italiana per il Disarmo al … Continua