Quale sostenibilità per il mondo virtuale? | Elena Camino

Da slow food a slow tech? ITC – Information Communication Technology (in italiano: Tecnologia dell’Informazione e della Comunicazione) è la sigla che definisce un campo ormai vastissimo dell’attività umana, che comprende i mezzi materiali (dai computer e cellulari ai server, alle antenne per le telecomunicazioni, ai centri di programmazione) che da alcuni decenni consentono alle … Continua

Il sistema militare USA è il maggior inquinatore del mondo. Centinaia di basi gravemente contaminate | Whitney Webb

Producono una quantità di rifiuti tossici superiore a quella delle cinque maggiori industrie chimiche del Paese. Il Dipartimento per la difesa ha lasciato la sua eredità tossica dappertutto: uranio impoverito, petrolio, carburante aereo, pesticidi, defolianti come l’Agente Orange, piombo e altre sostanze inquinanti. 15 Maggio 2017 – La settimana scorsa i principali mezzi di comunicazione … Continua

Luci e ombre della tecnologia informatica | Elena Camino

  Una informatica ‘slow’? In un articolo pubblicato nel 20151 Norberto Patrignani (docente di “Computer Ethics” al Politecnico di Torino) introduce il termine di ‘slow tech” (una informatica buona, pulita e giusta) nell’ambito dell’evoluzione storica della Computer Ethics. Come spiega l’Autore, mentre la Computer Ethics classica si è focalizzata sulle conseguenze dell’uso e diffusione delle … Continua

Aggiungi un pasto a tavola!

Sono lieta di ospitare questa notizia, lasciando lo spazio della Pillola settimanale, soprattutto perché sono “cugine”, almeno di intenti. Dunque, da ora in avanti, quando decideremo di organizzare un evento (Festa di laurea? Battesimo? Convegno? Aperitivo benefico? Addio al celibato/nubilato – ma si fa ancora? –, insomma, qualsiasi “riunione di umani” in cui si mangia … Continua

Usato, usato, e ancora usato

Sì, va bene, io non compro da anni scarpe/vestiti nuovi perché non trovo mai niente che mi piaccia nella “nuova” produzione di articoli d’abbigliamento. Ma poi, mi rendo anche conto che siamo pieni di cose! Tutti, ovunque, in casa e nei luoghi di lavoro, gli ambienti esplodono di oggetti (molti dei quali inutili). E me … Continua

Casa, semplice casa anche fuori casa!

Mi è capitato e mi capita di scendere dal letto al mattino, mettere le lenzuola e la federa in lavatrice, lavarle e stenderle e – la sera stessa – rifare il letto con le lenzuola pulite, che nel frattempo si sono perfettamente asciugate. Quindi niente scuse per l’uso di tovaglie di carta, nemmeno – e … Continua

Contenitori e altre cose «fatte apposta»

Vorrei scrivere dei milioni di porta-qualcosa che vengono prodotti e venduti e comprati, per tenerci dentro il cibo. Ne ho visti a forma di banana, di aglio, di peperone, di fetta di anguria, di fetta di formaggio da grattugiare, di cipolla. E sì, perché vuoi mica perdere tempo a guardare che cosa c’è dentro no? … Continua

Casa semplice casa, il balcone

Il nome non è un granché… ma l’idea è carina: abito in un palazzo antico del centro storico di Torino; balconi; ingressi su ballatoio; quattro piani. E io sono al primo piano. Così quando i miei vicini del piano di sopra fumano, in balcone, buttano la cenere (e alla fine tutto il mozzicone) sulle piante … Continua