Il Regno Unito, il nucleare, e le connessioni nascoste | Elena Camino

La produzione di elettricità L’Inghilterra è una delle potenze nucleari mondiali. La World Nuclear Association fornisce informazioni dettagliate sul versante dell’uso civile dell’energia nucleare da parte del Regno Unito, che ha in funzione 15 reattori, i quali generano circa il 21% dell’elettricità. Quasi metà delle centrali tuttavia è ormai obsoleta, e la produzione dovrà dimezzarsi … Continua

Il nucleare civile… tra le pieghe del militare | Elena Camino

E gli atomi per la pace? Le recenti manifestazioni a favore del bando delle armi nucleari hanno dimostrato il crescente interesse della società civile ad agire per scongiurare la minaccia di una guerra atomica. Il 7 luglio a New York con 122 voti a favore, 1 astenuto e 1 contrario, è stata sancita e adottata … Continua

Era un giorno qualsiasi | Silvia Berruto intervista Lorenzo Guadagnucci

Era un giorno qualsiasi. Sant’Anna di Stazzema, la strage del ’44 e la ricerca della verità. Una storia lunga tre generazioni ”Le storie crediamo ci appartengono, appartengano a tutti. Sono storie che ci legano che ci collegano che ci uniscono proviamo a vederle … “ Massimiliano Filone, Sant’Anna di Stazzema, 12 agosto 2016 STORIE è la … Continua

Le lotte ambientali – world swaraj? | Elena Camino

Un oleodotto – una visione del mondo La “Dakota Access Pipeline”è il nome dell’oleodotto che dovrebbe attraversare gran parte degli Stati Uniti per collegare le aree di produzione del petrolio alle aree di distribuzione e utilizzo. Alcuni dati tecnici ed economici disponibili sul sito della Compagnia (Dakota Access, LLF) danno un’idea sia dell’estensione delle trasformazioni … Continua

Una imponente perdita di petrolio da un pozzo nel Nord Dakota dimostra che i Nativi Americani hanno ragione a opporsi alla costruzione illegale dell’oleodotto sui loro territori | Jeremiah Jones

  State ancora chiedendovi come mai così tanta gente appoggia coloro che protestano contro l’oleodotto (i protettori #NoDAPL )? Questo sversamento è parte dei motivi: provate a immaginare decine di migliaia di litri di petrolio che finiscono in un fiume che rifornisce di acqua potabile più di 10 milioni di persone. La berreste, quell’acqua? Nuotereste … Continua

Mutande lavande

Le mutande si chiamano così – non ditemi che non ci avete mai pensato! – perché si «mutano», si cambiano ogni giorno (o almeno così dovrebbe essere), da cui l’uso del gerundio del verbo «mutare». E si mutano ogni giorno perché sono l’indumento che sta più a contatto con la pelle, e in zone del … Continua

Standing Rock: dalla grande Riserva Sioux le “prime Nazioni” propongono nuove (o antiche?) relazioni con la Terra | Elena Camino)

Negli Stati Uniti, nel Nord e Sud Dakota, c’è movimento, da qualche mese. I membri di numerose delle ‘Prime Nazioni’ del Nord America hanno organizzato delle manifestazioni di protesta contro la posa delle grandi tubazioni che dovrebbero portare il petrolio estratto dalle sabbie bituminose del Canada verso sud, ai consumatori USA e fino ai due … Continua

La visibilità delle notizie… a proposito dell’energia nucleare | Elena Camino

Stavo esplorando alcune informazioni interessanti sul sito della Heinrich Boll Foundation1, quando occasionalmente mi sono imbattuta in un articolo pubblicato da Craig Morris il 6 ottobre 2016 con questo titolo: Swiss ban new nuclear reactors (la Svizzera mette al bando la costruzione di nuove centrali nucleari) Interessante! Sembra che i nostri vicini di casa abbiano … Continua