Lo spreco di cibo in un mondo affamato | Moin Qazi

L’India produce abbastanza cibo per soddisfare I bisogni di tutta la sua popolazione, e ha a disposizione terra arabile con potenziale produttivo per l’esportazione. Eppure, non è in grado di alimentare milioni della propria gente, specialmente donn e bambini. L’India è 100^ fra 119 paesi nell’Indice Globale della Fame (GHI) 2017, nel quale è sempre … Continua

Negazionismo climatico e paura dei migranti | Mario Agostinelli

Priorità Ambiente. Le èlite che ci governano ci inchiodano ad un presentismo ossessivo. Se si diffondesse la convinzione che il pianeta ha i decenni contati qualsiasi agenda politica sarebbe sovvertita A volte penso che questa stagione sia la più cieca verso il futuro che la civiltà abbia fin qui tollerato e che tuttavia le èlite … Continua

“Ci stiamo mangiando la Terra?” | Stefano Di Lullo intervista Giorgio Cingolani

Intervista – Parla Giorgio Cingolani, economista agrario, ospite al Sermig in occasione della Giornata del creato e di Terra Madre: “la responsabilità della cattiva gestione delle risorse naturali è dei grandi gruppi finanziari e dei governi dei Paesi più ricchi”. Giorgio Cingolani, economista agrario, socio del Centro Studi Sereno Regis di Torino, che da diversi … Continua

Lavoro e salute | Enzo Ferrara

A 50 anni dalla rivoluzione culturale del 1968, personaggi come Giulio Maccacaro, Ivar Oddone, Luigi Mara, Gastone Marri – che ne furono precursori e protagonisti – e i modelli di sicurezza sul lavoro e di medicina pubblica da loro configurati rimangono riferimenti fondamentali per ogni società che voglia dirsi moderna. Le istanze della medicina assieme … Continua

Davi Kopenawa Yanomami – La caduta del cielo | Enzo Ferrara

Terra Madre quest’anno ha una sezione (Indigenous) dedicata alla rete di popolazioni indigene di tutto il mondo. «Se si costruisce una mappa dei punti in cui si concentra l’agrobiodiversità a livello mondiale, ci si accorge che essi coincidono con i luoghi in cui vivono i popoli indigeni», ha sottolineato Phrang Roy, coordinatore del Partenariato indigeno … Continua

Ho scritto t’amo sulla sabbia… | Cinzia Picchioni

…cantavano Franco iv e Franco i negli anni Sessanta. La strofa continuava così: …e il vento a poco a poco se l’è portato via con sé. Invece le nostre impronte sulla Terra restano per anni (a volte per millenni). È il caso dell’impronta ecologica delle vacanze. Ora che l’estate sta finendo possiamo prendere in considerazione … Continua

Un’icona della nuova India | Daniela Bezzi intervista Arundhati Roy

Una scrittrice impegnata nella difesa dei diritti umani contro la globalizzazione Vent’anni fa ieri, 3 agosto 1998, usciva con il suo primo saggio politico, una data da festeggiare Con Il Dio delle Piccole Cose, pubblicato nella primavera del 1997, si era affermata come la ‘voce nuova della nuova India’. Libro fin da subito best seller in una quantità di … Continua