Oliver Stone: «USA usano COVID-19 come arma contro Venezuela e Iran»

Embed from Getty Images

Oliver Stone è un cineasta vincitore di premi dell’Accademia [Cinematografica USA] e autore, nonché un dichiarato difensore di politiche di sinistra.

Ha detto: «E’ esatto dire che gli USA stanno usando il virus come arma contro questi paesi».

«Come hanno ammonito vari studiosi religiosi, le pestilenze espongono le fondamenta dell’ingiustizia nelle nostre società» ha scritto il regista Oliver Stone in un editoriale sabato [4 aprile], esponendo la «profonda mancanza di decenza umana» del governo USA in mezzo alla pandemia  del nuovo coronavirus.

Articolo di Oliver Stone ‘Gli USA sono diventati una forza del male’

In tale pezzo, pubblicato da New York Daily News, Stone denuncia il governo USA per il rifiuto di abrogare sanzioni assassine a Iran e Venezuela nel contesto di una crisi sanitaria globale. Ha sollecitato una «seria riflessione morale su sé stessi» e ammonite che innumerevoli vite sarebbero a rischio a meno di un «immediato cambiamento di rotta».

Il pluri-premiato cineasta ha evidenziato le differenze fra il governo USA e quelli di Cuba o Cina che hanno inviato dottori e scorte mediche a vari paesi del mondo per aiutare a combattere la pandemia, dicendo: «Queste azioni rappresentano il tipo di solidarietà internazionale di cui ha bisogno adesso il mondo. Purtroppo, il governo federale a Washington sta dimostrando l’esatto contrario al momento (…). È esatto dire che gli USA stanno usando il virus come arma contro questi paesi».

A causa delle sanzioni illegali USA*, l’Iran sta pagando un prezzo salato alla pandemia. La Repubblica Islamica è «a quanto risulta il solo paese al mondo che non possa comprare medicinali necessari per combattere l’epidemia».

Correlato: Trudeau [Canada] deve abrogare le sue sanzioni contro il Venezuela

Secondo rapporti dall’Iran, ci muore una persona ogni 10 minuti, per cui gli iraniani come pure esperti sanitari internazionali temono che i morti possano diventare milioni. «Se questo accade, il governo USA ne recherà una grossa responsabilità morale e legale, contribuendo scientemente alla diffusione della pandemia in Iran» ha detto Stone.

Analogamente, il celebre regista di Hollywood ha condannato la decisione del presidente USA Donald Trump di mantenere e in taluni casi aggravare la pressione economica su paesi come Cuba, Venezuela, e Nicaragua mentre il virus sta strapazzando i sistemi sanitari di un po’ tutto il mondo.

Nel caso del Venezuela, la «coercizione” USA ha fatto sì che il Fondo Monetario Internazionale rifiutasse al paese sudamericano un prestito di 5 miliardi di dollari per aiutare a combattere la pandemia» ha rammentato Stone.

Inoltre, gli USA hanno rincarato la propria pressione su Caracas nel bel mezzo della crisi sanitaria globale, accusando quel governo di traffico di droga e invocando un “governo di transizione” che sostituisca il presidente Nicolas Maduro.

L’Iran ha registrato [al 5 aprile – ndt] quasi 3.500 morti COVID-19, con 19.700 casi confermati, secondo una conta della Johns Hopkins University, mentre il Venezuela ne ha per ora 159 casi confermati e 7 morti.

* Motivo (?) per la mancata ritorsione USA finora alla vendita di medicinali dall’Europa all’Iran [Nota fuori testo: Europe bypasses ?#Iran sanctions for the first time – ndt].


ANGLO AMERICALATIN AMERICA & THE CARIBBEANMIDDLE EAST & NORTH AFRICA, 13 Apr 2020 | teleSUR – TRANSCEND Media Service

Titolo originale: Oliver Stone: USA Weaponizing COVID-19 against Venezuela and Iran

Traduzione di Miki Lanza per il Centro Studi Sereno Regis

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.