Il monitoraggio dei Centri di Accoglienza Straordinaria | Segnalazione redazionale

print

Paola Sacchi, Barbara Sorgoni* (a cura di), Il monitoraggio dei Centri di Accoglienza Straordinaria**, Celid, Torino 2019, pp. 96, € 14,00

Una tipologia oramai molto diffusa in Italia di centri di accoglienza per persone migranti sono i CAS (Centri di Accoglienza Straordinaria), istituiti nel 2014 e amministrati dalle Prefetture locali che periodicamente ne effettuano il monitoraggio.

Questo volume scaturisce da un momento di riflessione collettivo sulle differenti modalità con cui è possibile monitorare ciò che avviene all’interno di centri che, sebbene sussunti sotto uno stesso acronimo – CAS, appunto – sono tra loro molto diversi. Presenta quindi strategie differenti di monitoraggio che sono state recentemente proposte e in alcuni casi attuate, in Piemonte ma anche in altre regioni, provando a rispondere agli stessi interrogativi: come svolgere un monitoraggio serio, trasparente e uniforme dei/nei diversi CAS? A cosa serve e a quali risultati può portare?

Il Laboratorio multidisciplinare sul diritto d’asilo promosso dal Coordinamento Non Solo Asilo e dall’Università di Torino ha condotto per circa due anni, tra il 2016 e il 2018, una ricerca-azione su «I possibili strumenti di monitoraggio dei CAS», [di cui] si parla estesamente e nel dettaglio nell’ultimo capitolo […], redatto a più mani da «esponenti» delle tre diverse anime del Laboratorio stesso: membri del Coordinamento Non Solo Asilo, docenti universitarie e studentesse partecipanti al Laboratorio.

* Paola Sacchi è antropologa nell’Università di Torino e si occupa di genere e famiglia nelle società del Mediterraneo anche in relazione ai processi migratori

Barbara Sorgoni è antropologa nell’Università di Torino e si occupa di procedure giuridiche e forme di accoglienza nelle migrazioni forzate

** La pubblicazione del volume è stata realizzata col contributo della Regione Piemonte – Assessorato alle politiche giovanili, diritto allo studio universitario, cooperazione decentrata internazionale, pari opportunità, diritti civili, immigrazione