Lettera aperta al Segretario Generale ONU riguardo all’Iran | Jan Oberg

Lund, Svezia, 27 maggio 2019

Sua Eccellenza il Segretario Generale ONU, António Guterres

New York NY, US

OGGETTO: Richiesta d’azione secondo l’Articolo 99 della Carta costitutiva dell’ONU per cercare di prevenire la Guerra fra gli Stati Uniti d’America e la Repubblica Islamica d’Iran.

Il rapporto fra USA e Iran è teso da molti anni. Dopo l’abrogazione del Piano d’Azione Generale Congiunto e le sanzioni asfissianti imposte dagli USA all’Iran, l’ostilità è montata a un livello pericoloso.

Il Presidente degli USA ha ripetutamente minacciato l’Iran di azione militare, parlando perfino della distruzione totale del paese. Queste minacce devono essere prese sul serio.

Se anche non s’inizi intenzionalmente una guerra, un malinteso potrebbe portare a una escalation e infine alla guerra. La situazione nel Medio Oriente è molto complicata e altre parti da Iran e USA potrebbero contribuire una scintilla per accendere un incendio, con o senza intenzione.

Il Presidente degli USA, Donald Trump, ha scritto il 19 maggio u.s.: “Se l’Iran vuole un combattimento, sarà la sua fine ufficiale”. L’amministrazione [USA] non si sente vincolata da un’approvazione parlamentare. Gli USA hanno dislocate una portaerei in acque prossime all’Iran e minaccia di spostarvi nei pressi grossi contingenti di truppe.

I dirigenti iraniani hanno risposto di essere del tutto pronti a combattere.

Noi consideriamo ciò una minaccia alla pace quale descritta nell’Art. 39 dello Statuto ONU.

In conclusione, ci riferiamo qui al dovere del Segretario Generale di sollecitare il Consiglio di Sicurezza ad intraprendere azione per prevenire una guerra qualora le parti di un conflitto ne siano incapaci per proprio conto.

Che le parti non paiano disposti a negoziare, aumenta l’urgenza per un intervento ONU per la pace. Tale intervento potrebbe assumere le forme descritte all’Art. 33.2 dello Statuto ONU.

Speriamo sinceramente che Lei, Segretario Generale, intrapreanderà azione nel Consiglio di Sicurezza, secondo l’Art. 99 dello Statuto ONU, per diminuire la tensione e ridurre il rischio di guerra.

Cordialmente,

Il Consiglio d’Amministrazione TFF

Ina Curic, Jan Oberg, Annette Schiffmann,?Thore Vestby,?Gunnar Westberg

____________________________________

Il direttore del TFF, prof. Jan Oberg, è membro della Rete TRANSCEND per Pace Sviluppo Ambiente.

The Transnational Foundation for Peace and Future Research, TFF, a Lund in Svezia, è indipendente da finanziamenti governativi e aziendali e conduce pertanto una ricerca davvero libera. Grazie ai suoi 60 Soci esperti in giro per il mondo, ha una rispettata capacità d’analisi dei conflitti dal terreno e d’opera di mediazione in luoghi come la Georgia, l’ex-Jugoslavia, Israele-Palestina, Iraq, Burundi e Iran. Dal 1986 TFF ha operato per l’obiettivo da Statuto ONU di pace con mezzi pacifici. TFF produce analisi veritiere ed esaurienti e critiche all’uso esagerato di mezzi violenti. Che vuol dire diagnosi e prognosi. Ma ci occupiamo anche di cura perché il mondo non diventerà un luogo migliore senza dialogo costruttivo e idee.

TRANSCEND MEMBERS, 3 Jun 2019 | Jan Oberg | The Transnational – TRANSCEND Media Service

Titolo originale: Open Letter to UN SG Concerning Iran
Traduzione di Miki Lanza per il Centro Studi Sereno Regis

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.