Un attivista indiano – GD Agarwal – muore dopo 15 settimane di digiuno   

Uno dei più importanti e conosciuti attivisti ambientali è morto all’età di 86 anni dopo uno sciopero della fame durato più di 15 settimane, durante il quale GD Agarwal protestava contro l’inazione del governo nel combattere l’inquinamento del fiume Gange.

Agarwal aveva iniziato il digiuno il 22 giugno scorso, per protestare contro l’inquinamento del Gange, il più lungo fiume dell’India, sacro agli Hindu,  e che fornisce acqua a 400 milioni di persone .

Agarwal è stato  portato in ospedale dalla polizia il giorno prima che sopraggiungesse la morte, quando aveva rinunciato anche a bere.

La morte di Agarwal, un ingegnere ambientale che aveva preso un dottorato a Berkeley (USA), alla University of California, ha suscitato un grandissimo dolore e manifestazioni di cordoglio tra gli attivisti.

Il Gange, fiume sacro per gli Hindu, è il più grande bacino idrografico dell’india, e uno dei più inquinati. Il Primo Ministro Narendra Modi arrivò al potere nel 2014 con la promessa di bonificare le acque di questo fiume, lungo 2.500 Km, dal quale dipendono 400 milioni di persone. Ma la situazione è peggiorata, e sono aumentati gli scarichi domestici e industriali.

I critici dicono che un ambizioso progetto quinquennale avviato nel 2015 si è rivelato un fallimento. Da controlli effettuati nel dicembre 2017 sono emerse irregolarità e lentezze: in due anni era stato speso solo un quarto dei  fondi a disposizione.

Agarwal aveva iniziato il digiuno il 22 giugno nella città di Haridwar (nell’Uttarakhand) chiedendo che fosse approvata una legge per proteggere il fiume,  e chiedendo la demolizione dei progetti idroelettrici lungo il corso del fiume, che avevano distrutto il suo flusso naturale.

In una lettera che scrisse al Ministro Modi in agosto minacciò di proseguire il digiuno fino alla morte se non fosse stata intrapresa qualche azione a protezione del fiume.

Qualche giorno fa ha deciso di rinunciare anche a bere: è stato quindi portato di forza in ospedale dalla polizia, dove ieri è morto.


13 Oct 2018
Titolo originale: Indian activist GD Agarwal dies after 15-week hunger strike for action on Ganges River
Traduzione e sintesi di Elena Camino per il Centro Studi Sereno Regis

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *