Fermiamo i killer robots!

Proprio in questi giorni – dal 9 al 13 aprile 2018 – si riuniscono a Ginevra i rappresentanti del Gruppo di Esperti Governativi che si occupano di ‘sistemi di armi letali autonome’ – i cosiddetti ‘killer robots’.

Negli ultimi dieci anni l’uso sempre più diffuso di veicoli armati senza guida umana ha modificato drasticamente il modo di fare la guerra, introducendo nuove sfide umanitarie e legali.

I rapidi progressi della tecnologia vengono attualmente orientati alla ricerca per sviluppare sistemi d’armi totalmente autonomi, che potrebbero essere in grado di scegliere i bersagli e colpirli in modo autonomo, senza alcun intervento umano. Questo solleva problemi di varia natura: etici, morali, politici, tecnici.

Dare alle macchine il potere di decidere chi vive e chi muore sul campo di battaglia costituisce una applicazione inaccettabile della tecnologia. Per consentire la protezione umanitaria e un effettivo controllo legale è essenziale che ogni robot da combattimento agisca sotto il controllo umano. E’ necessario agire con urgenza per attuare una totale e preventiva proibizione di sistemi d’armi totalmente autonomi. Nella ricerca di soluzioni è emersa la prospettiva di formalizzare il bando attraverso un trattato internazionale, accompagnato da leggi nazionali e da altre misure legali.

Nel 2012 un gruppo di persone appartenenti a Organizzazioni non governative – dopo un incontro a New York nell’ottobre 2012 – decise di avviare una Campagna per Fermare i Robot Killer (Campaign to Stop Killer Robots). Questa Campagna Internazionale, attiva dal 2013, sta lavorando per far approvare preventivamente un bando completo dei sistemi armati autonomi.

Il Comitato Direttivo della Campagna è costituito da cinque ONG internazionali, da una rete regionale di ONG, e da quattro ONG nazionali che operano in ambito internazionale.

Human Rights Watch
Article 36
Association for Aid and Relief Japan
International Committee for Robot Arms Control
Mines Action Canada
Nobel Women’s Initiative
PAX (formerly known as IKV Pax Christi)
Pugwash Conferences on Science & World Affairs
Seguridad Humana en América Latina y el Caribe(SEHLAC)
Women’s International League for Peace and Freedom

La Campagna per fermare i Robot Killer ha un sito (https://www.stopkillerrobots.org) che offre informazioni, propone azioni, segnala occasioni di incontro e chiede sostegno per poter operare.

I benefici e i danni che possono essere portati da armi completamente autonome sono stati per anni discussi da un gruppo ristretto di specialisti: personale militare, scienziati, esperti di robotica, filosofi, giuristi, che hanno affrontato il tema da molti punti di vista – da quelli economici a quelli informatici a quelli etici. Una estesa bibliografia presente nel sito (Bibliography) fornisce una lista di pubblicazioni recenti sul tema.

(Traduzione di Elena Camino per il CSSR)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *