Ripensare la città | Segnalazione redazionale

E. Baccarini, A. Bonavoglia e A. Meccariello, Ripensare la città, Punto Rosso, Milano 2010, pp. 130, € 10,00

Il libro si riferisce a un convegno svoltosi nel 2009, ma – ahinoi! – attualissimo anche oggi. Organizzava la rivista «Kainos» in collaborazione con la cattedra di Antropologia Filosofica dell’Università Tor Vergata di Roma.

Durante le due giornata di studio (il 14 e 15 ottobre, come detto del 2009) si sono succeduti oltre 10 relatori/relatrici, con le loro relazioni sul tema riassunto nel titolo: ripensare la città.

Nel volumetto ritroviamo molte delle relazioni che «rielaborano il ricco confronto avvenuto […] tra studiosi di varia estrazione disciplnare (sociologi, urbanisti, antropologi e filosofi) che non hanno mancato di sottolineare come sia prioritario in questa fase storica un lavoro di riqualificazione della città, pena la sua decadenza e la sua rovina», p. 10.

Qualche titolo? Ghetti e iper-ghetti post-fordisti; Rete, Plasma, Plebe. La decostruzione dello spazio urbano; alcuni con una piccola Bibliografia al fondo.

Molto carina la copertina… scusate l’involontaria rima.

Alcune domande dalla Quarta di copertina: Abitiamo città o abitiamo territori? Dove finisce una città e comincia un territorio? Come chiamare i luoghi che abitiamo?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *