Andate e Ritorni | Marta Ròs Sanchez

Si dice che la vita sia un viaggio che inizia con la nascita e non si sa quando finirà. È la cosa più preziosa che abbiamo e quindi la proteggiamo, la stringiamo forte a noi come abbracciamo forte i nostri esseri più cari prima di intraprendere un viaggio, non importa quale sia la destinazione, né tantomeno quale sia il motivo.

Andate e ritorni è stato un progetto pieno di cuore, di affetto, di solidarietà e di apprendimento. Uno spazio aperto per sperimentare che i pregiudizi fanno male, feriscono e limitano le capacità delle persone di crescere, di svilupparsi, di proseguire attraverso questo viaggio che è la vita.

Durante questo percorso, insieme, abbiamo affrontato temi come la discriminazione, la xenofobia, l’omofobia, il razzismo, la violenza degli uomini contro le donne, i bambini, gli anziani, i disabili…

Insieme abbiamo scoperto che tutti siamo soggetti che possono essere discriminati perché dai pregiudizi nessuno è esente.

Grazie Cooperativa Alice per la fiducia che avete depositato in noi e grazie ai partecipati per averci insegnato tanto.


Nei mesi di novembre e dicembre 2016, otto cittadini stranieri richiedenti asilo, ospiti presso alcuni centri di accoglienza gestiti da Cooperativa Alice, si sono incontrati settimanalmente con alcuni dei ragazzi che frequentano il Centro Studi Sereno Regis di Torino.

Durante questi incontri, insieme, hanno cercato di affrontare il tema della discriminazione, della xenofobia e dell’omofobia, scoprendo che nessuno di loro ne era completamente esente.

Hanno quindi deciso di condividere quanto emerso dal dibattito nel gruppo, sperando che la consapevolezza attorno a questi temi sia sempre maggiore, sia tra i cittadini europei che tra i cittadini che arrivano da più lontano.

Questo video è il risultato del loro lavoro. Ne hanno curato la sceneggiatura, le riprese e la post-produzione.

Non è un caso che il video parli di stereotipi: troppo velocemente li appiccichiamo sulle persone e molto spesso li vediamo appiccicare su noi stessi, senza possibilità di replica o approfondimento.
In questo video, ogni partecipante si prende lo spazio per rispondere alle frasi fatte, agli insulti, ai sottintesi, alle immagini stereotipate con cui qualcun altro, un giorno, li ha voluti definire.

Il laboratorio “Andate e Ritorni – Percorsi di non discriminazione e cittadinanza attiva con e per richiedenti asilo” è una delle attività previste dal progetto “Migranti” finanziato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo in partenariato con la rete di cooperative sociali “Rifugiati in Rete”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *