Convegno | Educazione e pace, 50 anni dopo don Milani, Torino 6-7 ottobre 2017

Cercasi volontari a sostegno dell’organizzazione del convegno nelle seguenti attività, a partire dal 4 settembre!

Tutte le attività prevedono un incontro di formazione sulla figura di Don Milani.

Attività educativa 
Con le scuole secondarie di primo grado: Il convegno prevede la realizzazione di attività laboratoriali nelle scuole secondarie di primo grado. I volontari sosterranno l’organizzazione delle attività nelle scuole secondarie di primo grado coinvolgendo nella conduzione delle attività giovani peer educator già presenti. L’attività richiede un impegno settimanale masimo di tre ore.
Con le scuole secondarie di secondo grado: il convegno prevede che gli studenti delle scuole secondarie di secondo grado gestiscano in prima persona un’attività laboratoriale nell’ambito del convegno. I volontari accompagneranno gli studenti nell’ organizzazione del laboratorio, L’attività prevede un impegno settimanale massimo di 6 ore
Attività artistica 
Il convegno prevede la realizzazione di uno spettacolo teatrale in cui attori sono gli adolescenti coinvolti nel progetto. I volontari sosterranno l’allestimento dello spettacolo con attività di avviamento teatrale, costruzione di costumi e scenografia direttamente con i ragazzi. L’attività prevede un impegno massimo di 6 ore a settimana.

per informazioni scrivere a [email protected] o chiamare 011532824 e chiedere di Ilaria


Il Centro Studi Sereno Regis organizza il convegno annuale in collaborazione con la Fondazione Vera Nocentini, la Segreteria regionale Mir-Movimento Nonviolento e il Convitto Nazionale Umberto I, ricordando la ricorrenza dei cinquant’anni dalla morte di don Lorenzo Milani, avvenuta il 26 giugno 1967.

Oltre a celebrare una figura così significativa per la storia della società e della nonviolenza italiane, a partire dal nucleo profondo del suo messaggio, si svolgerà una riflessione sulla realtà contemporanea e su come possiamo esercitare la nostra responsabilità di cittadini sovrani nel cambiamento verso una società più equa e sostenibile.

Le giornate si apriranno con attività di laboratorio in due scuole cittadine, proseguiranno con una rappresentazione teatrale e con una proiezione serale nella sala Gabriella Poli del Centro Studi Sereno Regis sull’esperienza di don Milani; la conclusione è prevista nella sala didattica del Polo del ‘900.

Il programma delle iniziative include la presentazione del libro di Michele Gesualdi, Lorenzo Milani. L’esilio di Barbiana (Edizioni San Paolo, 2016) con letture, immagini e filmati dall’archivio Fondazione don Milani, Barbiana (Firenze).

Martedì 3 ottobre

ore 17,30 Sala didattica – Polo del ‘900 | via del Carmine 14

Presentazione del libro

Don Lorenzo Milani. L’esilio di Barbiana di Michele Gesualdi 

Partecipano

Sandra Gesualdi – Fondazione don Lorenzo Milani, giornalista
Leopoldo Grosso – Presidente Onorario Gruppo Abele, psicologo
Marco Labbate – Centro Studi Sereno Regis, dottore di ricerca in storia

Modera Marcella Filippa – Fondazione Vera Nocentini


Programma del convegno

Venerdì 6 ottobre 2017

ore 9-13 scuola Media Verga | via Pesaro 11

Laboratori aperti al pubblico dedicati ai temi:

Contrasto al bullismo – a cura del Centro Studi Sereno Regis
Giornale-scuola – a cura di Andrea Schiavon, autore di Don Milani. Parole per timidi e disobbedienti (add, 2017)
Conflitti – a cura di Carlo Bellisai, insegnante

ore 15,30-17,30 Convitto Nazionale Umberto I | Via Bligny 1

Introduzione del Rettore, prof.ssa Giulia Guglielmini

Attività rivolte a studenti e pubblico dedicate a don Milani, condotte dagli studenti del convitto Umberto I e degli istituti Santorre di Santarosa e Itis Grassi

ore 20,30 Sala Gabriella Poli del Centro Studi Sereno Regis | via Garibaldi 13

Presentazione della serata a cura del Centro Studi Sereno Regis

Spettacolo teatrale realizzato dagli studenti e liberamente ispirato a Il maestro, graphic novel di Fabrizio Silei e Simone Massi (Orecchio Acerbo, 2017)

Proiezione di un documentario 

Sabato 7 ottobre 2017

ore 9,30-12,30 Convitto Nazionale Umberto I | Via Bligny 1

Introduzione di Paolo Candelari (MIR-Movimento Nonviolento)

Presentazione di esperienze didattiche articolate in tre tavole rotonde

Dare la parola

Rocco De Paolis e Michela Borio – CPIA2
Elisa Lupano – Associazione Asai
Gabriella Bordin – Associazione Alma Teatro

Non collaborare con la violenza: esperienze di educazione alla pace in situazioni di conflitto

Collegamento skype con giovani libanesi

Tommaso Panero – Operazione Colomba in Medio Oriente
Federica Dadone – Nema Frontiera, Balcani

Imparare facendo

Peer education, Ilaria Zomer – CSSR
Imparare facendo nelle scienze naturali, Anna Perazzone – Università di Torino
Leggere «Lettera a una professoressa» con gli studenti di oggi, Stefano Delprete – Direttore editoriale add
Bambini senza arbitro, Tommaso Possato – Balon Mondial Onlus

Confronto tra i partecipanti coordinato dal Comitato italiano per una cultura di pace e nonviolenza (Zaira Zafarana)

ore 15-18 Sala ‘900 – Polo del ‘900 | via del Carmine 14

Introduce e modera Marcella Filippa – Fondazione Vera Nocentini

Interventi alternati a letture e immagini

La scuola può educare? Attualità e inattualità di «Lettera a una professoressa»
Claudio Ciancio – Università del Piemonte Orientale

Educare alla cittadinanza e ai diritti, oggi
Marco Bentivogli – Segretario nazionale FIM-CISL

Ritorno alle origini: il web come strumento di accesso alla conoscenza, espansione della partecipazione e diffusione di una cultura di pace
Norberto Patrignani – Politecnico di Torino

Confronto tra i partecipanti


Il convegno si svolge con il patrocinio della Regione Piemonte e della Città di Torino


INGRESSO LIBERO

Info: [email protected]; [email protected]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *