Il maestro | Segnalazione redazionale

Fabrizio Silei, Simone Massi, Il maestro, Orecchio Acerbo, Roma 2017, pp. 48, illustrato, € 15,00

Un casale padronale toscano, ai piedi del Mugello. Un contadino, cappello in mano e figlio al fianco, chiede al signor Conte, padrone del fondo, di poter finalmente avere la luce in casa. Sventolando una lettera sotto il naso di padre e figlio, quello gli risponde che non da lui dipende, ma dalla società elettrica alla quale ha fatto domanda mesi e mesi prima. «Leggete, leggete se non mi credete» dice loro, ben sapendo che sono analfabeti. Umiliato, testa china, il contadino, il figlio per mano, lascia il casale. Passano i giorni, le settimane, i mesi, della luce nemmeno l’ombra. Oggi il contadino non è sul campo. Sta salendo per un sentiero, figlio riottoso al fianco, su per la montagna. «Ma si può sapere dove andiamo?» «Dal prete matto. Quello che insegna a leggere e a far di conto ai figli dei contadini». E da quel giorno quel bambino condivide la straordinaria esperienza di Barbiana. Con le parole, impara a pensare. E a giudicare. Quei preti che benedicono le armi e condannano gli obiettori di coscienza, quelle professoresse che bocciano i figli degli ultimi. Sempre accanto a quel prete matto, fino all’ultimo, fino al suo capezzale. Ma nella tristezza e nel buio di quella giornata, uno sprazzo di luce. Finalmente sulla tavola di casa brilla una lampadina. Quel prete gli ha insegnato anche a far valer i suoi diritti.

Fabrizio Silei è nato a Firenze nel 1967; autore di albi, saggi, romanzi e racconti rivolti a bambini e ragazzi, si dichiara «ricercatore di storie e vicende umane», non riuscendo a dimenticare gli anni passati a lavorare, come sociologo, su identità e memoria. Esperienze che si riversano nei suoi libri: il negazionismo della Shoah è al centro del romanzo Alice e i Nibelunghi (Salani). Il mondo in disfacimento dei balilla è lo sfondo del suo romanzo Bernardo e l´angelo nero (Salani). È anche creatore di magici giochi di carta in forma di libro che gli hanno valso numerosi premi. Fra i suoi ultimi libri Alfabetiere (Electa kids) e Mio nonno è una bestia (Il Castoro). Nel 2014 ha vinto il premio Andersen «Scrittore dell’anno». Nel catalogo della casa editrice Orecchio acerbo troviamo: Il maestro, illustrato da Simone Massi (2017), Fuorigioco, illustrato da Maurizio A. C. Quarello (2014) e L’autobus di Rosa, illustrato da Maurizio A. C. Quarello (2011).

www.fabriziosilei.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *