Nel frattempo in giro per il mondo | Johan Galtung


La Nucia, Spagna: Il Centro Social ha invitato tutte le persone della Comunidad Valenciana che si sentono sole, gli uomini con più di 65 anni e le donne sopra i 60, a trascorrere un soggiorno gratuito presso un hotel durante Natale, 23-27 Dicembre 2016. Che molti possano imitarlo!

Waterberg, Namibia: Germany Grapples with Its African Genocide” (La Germania è alle prese con il suo genocidio africano, NYT, Norimitsu Onishi, 29 Dic 2016). Un cimitero per i soldati tedeschi che sotto Lothar von Trotha, nel 1904-1905, sterminarono 80.000 Herero e 10.000 Nama, allevatori di bestiame che resistevano alla colonizzazione tedesca.

TRANSCEND ha vivamente partecipato alle celebrazioni del centenario. La Germania aveva un mito: genocidio soltanto sotto Hitler. La Francia e l’Inghilterra non volevano che la Germania si scusasse perché loro stesse avevano fatto di peggio. I legali temevano richieste di indennizzo. Il risultato è stato appellarsi al cristianesimo condiviso, senza ammissioni di sorta. In attesa per via: un’ammissione di colpa, il desiderio di invalidare il misfatto, una decolonizzazione.

In giro per il mondo, in particolare nella ex-Jugoslavia: Coca-koloniseringens död-La morte della Colonizzazione-Coca”, la supposizione che nei paesi dove esistono Coca Cola, McDonald’s, Kentucky Fried Chicken e CNN, i valori democratici USA rimuoverebbero qualsiasi proposito di guerra (Klassekampen, 3 Giugno 1999). Una teoria che è venuta meno quando la NATO attaccò la Jugoslavia nel Marzo 1999.

Quella teoria era un’idiozia. Il paese in cui tutte e quattro quelle aziende sono maggiormente presenti, gli USA, è il più guerrafondaio. La “descrizione degli eventi del 2016” della CNN trascura una attività determinante: le Forze Speciali USA che ammazzano in ogni dove, dispiegate in 138 paesi (Salon, Nick Turse, 6 Jan 2017). Chi è meno potente può forse reagire soltanto con manifestazioni?

Norvegia: Norsk grunnskole dreper kreativiteten–Le scuole elementari norvegesi sopprimono la creatività” (Klassekampen, 27 Set 2016). Si raccomanda di inserire nel programma delle scuole elementari la “commedia teatrale”.

I bambini sanno; sono gli interpreti della commedia teatrale, assegnano le parti, fanno proprio il mondo degli adulti, vi si inseriscono giocando e recitando. Lasciateli continuare a modo loro, con garbo offrendo loro sostegno, suggerimenti, idee.

I bambini fanno domande di continuo, e ottengono risposte dette conoscenza da un programma scolastico, ma che non rispondono alle loro domande. Lasciateli domandare; rispondete loro.

Come tutti i genitori, ho tenuto per mano bambini che ponevano un torrente di perché?! Non sempre così facile rispondere. Un insegnante potrebbe essere indotto a controllare, persino a interrompere quel torrente, per non rivelare la propria ignoranza.


aleppo-03


Siria: The Syrian cease-fire agreement has shifted the balance of power to Assad (L’accordo per il cessate il fuoco in Siria ha spostato l’equilibrio del potere in favore di Assad, The Independent, Patrick Cockburn, 30 Dic 2016). Sicuro, ma la vittoria su un versante o l’altro non è la stessa cosa che una soluzione. Alla radice sta la politica di Israele di frammentare i suoi vicini, preferendo un regime a maggioranza sunnita piuttosto che uno a minoranza alevita sciita (Iran); sostenuto dagli USA in nome della democrazia; con Al Qaeda e i Salafiti a combattere per la loro visione dell’Islam. E lo SI – non ISIS né ISIL; lo SI non è limitato a Iraq-Siria, né al Levante – probabilmente a ottenere la fedeltà di un imam-moschea-tribunale per la sharia dopo l’altro/a. Lo SI non rappresenta solo territori e soldati, ma anche l’anima dell’Islam. La Siria in questo momento è Assad-Russia-gli Usa di Trump contro lo SI. Questo non porta alla pace. E se si pensasse al dialogo?

Spagna: 6.5% flere boliger solgt i Spania” (aumento del 6.5% di case vendute in Spagna, Spania-posten, Dic 2016); comparando Ottobre 2016 con il 2015; includendo le case vuote dal periodo del boom dell’edilizia negli anni 1990/2000. Crescita?

Oh, perché non imparano mai?” La Spagna è stata in una situazione del genere molte volte, con fasi di rapida espansione che hanno portato a fasi di recessione, perché i costruttori e gli acquirenti accumulano più debito di quanto sono in grado di farsi carico; prestiti incauti significano bancarotta. E ancor più adesso, considerato il 55% di giovani disoccupati. Mettono su famiglia e cercano casa. Meglio forse apportare migliorie o ingrandire le case esistenti con piccoli prestiti? O meno indifese abitazioni consortili, con il sostegno delle comunità e delle casse di risparmio locali?

Dal punto di vista geografico, la Spagna ha lo stesso fuso orario dell’Inghilterra, ma Franco volle condividerlo con la Germania di Hitler. Governo e opposizione ora vogliono revocare quella decisione per avere più luce durante le ore lavorative, allontanandosi dalla maggior parte della UE. Però vogliono anche allinearsi alla UE nel ridurre la pausa pranzo, nel fissare alle 18 la consueta fine del lavoro. In Spagna si lavora per 1676 ore all’anno; la media nei paesi dell’OCSE è di 1757 ore all’anno, in Norvegia 1424 ore, e in Messico 2246.

nuova via della setaCina: “Calorosamente apprezzata dall’ONU l’iniziativa della Nuova Via della Seta (One Belt One Road)” (The Weekly Mirror, Nepal, 16 Dic 2016); l’Assemblea Generale incoraggia il supporto degli stati membri per lo sviluppo economico. Dalla Cina orientale all’Europa occidentale attraverso Mongolia-Russia, attraverso India-Medio Oriente fino alla Grecia; a riempire il vuoto creatosi a causa delle premure dell’Occidente per l’asse Nord-Sud.

Cina e Norvegia stanno ora riportando alla normalità i rapporti politico-diplomatici dopo che nel 2010 il Premio Nobel per la Pace fu assegnato a Liu Xiaobo, “una delle più irriguardose interferenze dell’Occidente negli affari interni della Cina”, “la Norvegia ha riflettuto a fondo sulla questione e ha imparato la lezione”, e “attribuisce grande importanza agli interessi principali e alle relazioni più rilevanti della Cina”. (Il premio avrebbe potuto essere assegnato alla loro Costituzione, non a quella persona).

L’Occidente: How Stable Are Democracies? Warning Signs Are Flashing Red” (Quanto sono stabili le democrazie? I segnali d’allarme stanno lampeggiando rosso, NYT, Amanda Taub, 29 Nov 2016). Il controllo militare “anti-sistema” riceve maggior consenso, le elezioni e i referendum no – come le élite vogliono e prevedono. Sebbene potrebbe anche essere un rafforzamento di democrazia. La prova consiste in che cosa succede dopo; esisteranno ancora elezioni-diritto al voto?

/nas/content/live/cssr/wp content/uploads/2017/01/ComingWar Quad Approved4 john pilger

Washington, DC: John Pilger prevede una guerra irriducibile degli USA contro la Cina (The Coming War on China, La guerra imminente alla Cina, New Internationalist Magazine, 4 Dic 2016). Sotto Hillary, sì. Ma la Cina è un alleato della Russia e i legami Trump-Putin sembrano solidi. O almeno così speriamo.

Dovunque: Gli USA messi da parte, non più invitati alle riunioni importanti. Non sorprende, considerando la loro pretesa di essere eccezionali [coerente con la Dottrina del Manifest Destiny, eccezionalista, N.d.T.] (Obama alla Assemblea Generale delle Nazioni Unite), pesantemente inclini a violenza-guerra; e gli altri che provano a trovare soluzioni.

Repubblica Democratica Araba dei Sahrawi: ex-colonia spagnola del Sahara Occidentale, 75-80% occupata da Marocco e Mauritania, come la Palestina da Israele: in parte riconosciuta dalla Corte Europea (Klassekampen, S. Henriksen, 23 Dic 2016). Inadempienza: una risoluzione del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite come quella contro gli “insediamenti” israeliani: con la Francia che non ponga il veto ma si astenga.

Spagna, Safari Aitana: raggruppamenti di 24 specie differenti di animali che vivono pacificamente insieme all’aperto; all’opposto degli esseri umani come vengono rappresentati in alcuni film, alla maniera dell’orribile “Short Term 12”. Possano gli esseri umani imparare di più dagli animali!


#462 – Johan Galtung – 9 Gennaio 2017
Titolo originale: Meanwhile Around the World
Traduzione di Franco Lovisolo per il Centro Studi Sereno Regis

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *