Fedi in dialogo. Il mondo ne ha bisogno | Recensione di Cinzia Picchioni


cop_giancarlo-bosetti-fedi-in-dialogoGiancarlo Bosetti, Fedi in dialogo. Il mondo ne ha bisogno, EMI, Bologna 2015, pp. 64, € 5,00

L’autore è direttore di «Reset», la nota rivista di cultura politica. Prima ha vicediretto «l’Unità» ed è editorialista per «la Repubblica».

Il volumetto che presentiamo si chiude con queste parole: «Le radici di una genalogia del dialogo tra le religioni sono lunghe e forti, come quelle del pluralismo religioso e culturale. Esse hanno i loro geniali precursori, i loro erooi e martiri. Scoprirli, riscoprirli, farli conoscere ovunque come meritano è un lavoao appassionante, che vale la pena di fare. Le pagine che avete letto qui sono anche da intendersi come una modesta ma convinta premessa a questo lavoro», p. 59.

Qual è il lavoro?

Quello di un laico (come recita il sotto-sottotitolo: Il punto di vista di un «laico» che prova a scrivere in poche righe il suo parere sul tema. In poche righe perché il libretto fa parte di una Collana di piccoli testi per capire i «egni dei tempi» (così infatti si chiama la Collana), proposta in abbonamento dalla casa editrice. Altri titoli già usciti sono stati di Alex Zanotelli (Soldi e Vangelo), Leonardo Boff (Liberare la Terra), Raniero La Valle (Un Concilio per credere) e altri che si trovano nell’elenco prima del frontespizio di questo libretto.

Küng, Gandhi, Francesco

Quale Francesco dite? Sia l’uno sia l’altro – il papa e il santo – attraverso le parole di Benedetto XVITramite riflessioni e citazioni

«[…] il Mahatma Gandhi […] ha dato la vita per il pluralismo religioso, per la convivenza tra induisti e musulmani nel suo paese, introducendo nella sua ispirazione induista princìpi cristiani; “C’è nell’induismo – diceva – abbastanza spazio per Gesù come ce n’è per Maometto, Zoroastro e Mosè. Per me le diverse religioni sono fiori graziosi che provengono dallo stesso giardino o come rami di uno stesso maestoso albero”», p. 58.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *