Plastica=petrolio/petrolio=plastica


dead-albatross-chick-eats-plastic


Siamo sicuri/e di sapere che la plastica è un residuo del petrolio?

E che quindi liberarsi della plastica è un altro modo per non usare il petrolio?

E che quindi vivere senza plastica (e senz’auto, potendo) ci elegge a coerenti sostenitori del «Sì» al referendum di domenica 17 aprile 2016?

Vivere senza plastica: l’esempio di Beth Terry

Beth Terry* ha iniziato a vivere senza plastica nel 2007 dopo aver letto un articolo intitolato Plastic Ocean, in cui una foto mostrava la carcassa di un uccello marino con la pancia piena di pezzi di plastica (tappi di bottiglia, accendini, persino uno spazzolino da denti).

Beth, colpita dall’immagine, ha deciso di modificare i suoi comportamenti e i suoi acquisti, cercando di azzerare il consumo di plastica. Possiamo provarci anche noi, e c’è perfino un concorso: «Show us your (plastic) trash», che significa «Mostraci i tuoi rifiuti (plastici)»; per partecipare basta mettere da parte i tuoi rifiuti (riciclabili e non) per un’intera settimana, poi fotografare il cumulo e postare l’immagine sul blog http://myplasticfreelife.com/

*Beth è consulente dell’organizzazione internazionale Plastic Pollution Coalition (http://myplasticfreelife.com/about-me/)

gennaio 2011

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *