I Film


I Film (Lo ripeto qui il titolo perché nel titolone grosso la sottolineatura non si vedrà di sicuro… ma Cinzia non lo sa… [ndr])

E perché l’articolo sottolineato e la maiuscola?

Dopo l’ormai noto trasloco, sono ora nella casetta torinese, mooolto più piccola di quella in cui stavo prima. Quindi c’è bisogno di ridurre ulteriormente gli oggetti. In più sono senza televisione, ma ho un televisore con videoregistratore per vedere, ovviamente, videocassette.

Person watching television, holding remote control and bowl of popcorn, cropped viewCosì, in tema di riduzione, sto facendo una cosa divertente: vado in cantina – dove ho ancora delle scatole di videocassette – prendo un film, torno in casa, lo guardo. Passo una serata carina con la mia passione preferita, magari mangiando – sì, lo so che non si fa, ma a volte è proprio divertente! – e poi, alla fine decido: o la pellicola rientra a tutti gli effetti nella categoria «I Film», quelli che vale la pena di tenere, quelli di cui ho magari anche il libro, quelli «eterni», insomma, quelli davvero imperdibili, che continueranno ad essere tali anche tra 10 anni; oppure prendono la strada del cassonetto, o meglio sul cassonetto (infatti li appoggio sul coperchio, così se qualcuno li vuole può prenderli). Già perché più nessuno compra videocassette, né all’usato, né ai mercatini… mentre aspettiamo pazientemente che diventino preziose come i dischi in vinile… Però io non posso aspettare, perché non ho – e non voglio avere – il posto per conservare videocassette che non voglio tenere per me.

Quindi le già poche pellicole che avevo si stanno riducendo ulteriormente, e scopro che non sono per nulla dispiaciuta, anzi. Mi sto facendo una scorpacciata di film, rivedo pellicole che non vedevo da tempo, libero lo spazio, miglioro la mia collezione, scopro quali film valgono davvero per me. A proposito di questo ci saranno due categorie: I Film (che potranno addirittura restare in casa) e i film (senza sottolineatura né iniziale maiuscola), quelli che andranno in cantina, messi in bell’ordine e protetti, a costituire la mia videoteca casalinga (anzi cantinalinga, eh eh eh!), a cui attingere quando mi prenderà «il sacro fuoco» cinefilo…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *