In morte di Nanni Salio

print

nanni salio


Gli amici e le amiche del Centro Studi Sereno Regis di Torino comunicano addolorati la perdita del loro Presidente, Nanni Salio, avvenuta nella tarda serata di ieri, lunedì 1 febbraio 2016. Per tanti anni è stato infaticabile sostenitore della nonviolenza espressa in tutte le sue forme: dalla riflessione teorica alle manifestazioni di protesta contro la guerra, dalla raccolta di testi e documenti all’avvio di iniziative per la pace: convegni, proiezioni di film, incontri con testimoni…

Nanni è stato testimone di pace nei confronti di tutti e di tutte coloro che lo hanno incontrato: al Centro Studi o in occasione delle sue infaticabili visite presso gruppi e associazioni, in Italia e a livello internazionale.

Per chi lo ha conosciuto, al di là dell’ammirazione e del rispetto per la sua enorme preparazione teorica e per la sua coerenza, testimoniata in tante occasioni, resta nel cuore il calore della sua umanità, della sua modestia, della sua attenzione per tutte e tutti. Il gruppo di persone che hanno avuto la fortuna di essergli vicine, nel Centro Studi Sereno Regis, condivide un senso di gratitudine per l’accoglienza, il sorriso schivo, l’ascolto profondo con cui Nanni si è sempre rivolto a ciascuno e ciascuna, e anche per la sua fiducia incrollabile nella scelta della nonviolenza, nelle sue forme molteplici e creative, come possibilità privilegiata per vivere la propria vita e per operare nella collettività.


Il funerale avrà luogo giovedì 4 febbraio alle ore 15.30 presso il Cimitero Monumentale di Torino. La camera ardente sarà allestita all’Ospedale Gradenigo, in corso Regina Margherita 8 a partire dalle ore 14 alle ore 17 di mercoledì 3 febbraio e dalle ore 8 fino alle ore 14.45 del giorno successivo.

Le socie e i soci, le collaboratrici e i collaboratori aspettano quanti vogliano ricordare Nanni con un momento di saluto, condivisione e compresenza presso la sala Poli mercoledì 3 febbraio dalle ore 20 alle ore 22.

Su indicazione della famiglia di Nanni non fiori, ma donazioni al Centro Studi attraverso le consuete modalità.


The friends of Centro Studi Sereno Regis convey the sorrowful news of their President Nanni Salio’s demise, that happened yesterday late evening, on monday 1st February 2016. For so many years he has been a tireless messenger of nonviolence in its different aspects: from the theoretical insight to the public demonstrations against war, from the collection of books and documents to the setup of peace initiatives: conventions, film show, meetings…

Nanni has been a model peace follower for every person who met him either at Centro Studi or during his tireless visits to many groups and associations, both in Italy and abroad.

Whoever knew him – beyond the admiration and respect for his vast learning and his coherence – retains in his/her heart the warmth of Nanni’s compassion, modesty and care for all. The people who were lucky enough to work close to him at Centro Studi Sereno Regis express their gratitude for the warm welcome, the gentle smile and the deep listening Nanni used with all of them. They are also grateful for his strong confidence in nonviolence, in its different and creative forms, to be conceived as a real chance – a sort of freedom – to live our own lives and to be of service to the community.


Les amis du Centre Etudes Sereno Regis de Turin nous annoncent avec beaucoup de peine la perte de leur Président Nanni Salio qui pendant très longtemps a été un infatigable défenseur de la nonviolence sous toutes ses formes : de la réflexion théorique aux manifestations contre la guerre, de la récolte de textes et documents à l’organisation d’initiatives pour la paix : congrès, projections de film, rencontres avec des témoins etc.

Nanni a été un garant de la paix envers tous ceux qui l’ont rencontré : au Centre Etudes ou à l’occasion de ses nombreuses visites auprès de groupes et d’associations, en Italie ou à l’étranger.

Ceux qui l’ont connu, au delà de l’admiration et du respect pour sa grande préparation théorique et pour sa cohérence, témoigné en plusieurs occasions, ils retiennent sa chaleur humaine, sa modestie et son attention envers tout le monde. Les personnes qui ont eu la chance d’être auprès de lui au Centre Etudes Sereno Regis partagent un sens de gratitude pour son accueil, pour son sourire réservé, son écoute avec lequel Nanni s’est toujours adressé à chacun, et également pour sa confiance vis à vis de la nonviolence comme possibilité privilégié pour vivre sa propre vie et pour agir dans la collectivité.