Marcia Globale per il clima

domenica 29 novembre 2015 – dalle 14.00 alle 17.00
piazza Castello – Torino

Intervengono Dario Padovan della Cattedra Unesco in Sviluppo Sostenibile e Gestione del Territorio, e Nanni Salio, presidente del Centro Studi Sereno Regis

Dal 30 novembre inizieranno a Parigi i negoziati COP21 tra i più importanti Capi di Stato della terra, con termine ultimo il 12/12/2015, volti a definire un nuovo piano di riduzione delle emissioni globali di gas serra, da cui dipenderà il futuro del mondo intero.

In più di 1600 città in tutto il mondo, oltre 40 milioni di persone scenderanno in piazza per far pressione affinché la decisioni prese possano davvero rappresentare una svolta decisiva verso la sostenibilità ambientale per il nostro pianeta. Scrivono gli organizzatori del portale Avaaz: “Avremo la migliore occasione del decennio per mettere pressione sui leader mondiali ed evitare di subire gli effetti disastrosi del cambiamento climatico. Possiamo affrontare insieme questa sfida con la più grande mobilitazione per il clima della storia.”

A Torino, una cittadina, Miriam Martellaro ha lanciato una manifestazione sulla piattaforma Avaaz a cui hanno già aderito più di 1.000 persone e molte associazioni piemontesi che, con l’aiuto del circolo per la Decrescita Felice di Torino, hanno creato un coordinamento per promuovere l’iniziativa.

Il 29 Novembre, nella mattinata saranno organizzati degli eventi sul tema della sostenibilità nei vari quartieri, da cui partiranno delle carovane “verdi” in biciletta per piazza Castello. Qui ci si troverà per la manifestazione dalle 14.00 alle 17.00. In piazza faremo una sorta di festa del clima nell’ottica di promuovere un cambiamento che pensiamo possa essere, innanzitutto, desiderabile: ascolteremo musica con brani trattanti l’amore ed il rispetto per la natura, si esporranno cartelloni e striscioni con slogan sul tema e le associazioni presenti (così come i partecipanti) interverranno sul palco presentando le loro proposte e visioni per un altro mondo possibile. Dalle 16.00 alle 16.15 ci sarà un flash mob per il quale tutti i partecipanti (vestiti di verde) si avvicineranno per comporre un grande cuore verde.

Con queste parole Miriam si rivolge alla cittadinanza: “Da ecologista e animalista sento di dover fare qualcosa.. da qui la decisione di coinvolgere Torino. Vorrei far arrivare il messaggio che Torino c’è! Vi aspetto in tanti!”.

Il tutto non terminerà con l’evento perché cittadini e associazioni si ritroveranno il 2 Dicembre alle ore 21:00 al Polo culturale Lombroso16 (Via Lombroso, 16) per capire cosa si può fare qui e ora, oggi, per promuovere concretamente il cambiamento.

Miriam Martellaro, Greenpeace Torino, City Angels Torino, Circolo per la Decrescita Felice di Torino, Associazione per la Decrescita, Italia che Cambia (Torino), Associazione Sos Madre Terra-Valli di Lanzo, Polo Culturale Lombroso, Assemblea Cavallerizza 14:45, Coscienza comune, Comitato Stop TTIP Torino, Movimento Umanista, Eco dalle città, Alterpolis, Studenti indipendenti, Manituana, Etinomia, Medici per l’Ambiente (Torino), UNESCO Chair in Sustainable Development and Territory Management di Torino, Comitato Torinese del Forum SALVIAMO IL PAESAGGIO, Libertà e Giustizia (Circolo di Torino), Arcipelago Scec, Green Onions Torino, Contiamoci.com, Sportello Ti Ascolto, Sostenibile.com, Pro Natura, Legambiente Piemonte, Acmos, Bike Pride, Altre Prospettive, Comitato provinciale Acqua Pubblica Torino, Officine Corsare, Rifiuti Zero Piemonte, Associazione Frantz Fanon

————————

CONTATTI:

Sito: http://www.mdftorino.it/?p=3616
Email [email protected]
Facebook (evento): https://www.facebook.com/events/1632255127041413/
Contatti telefonici: Jean-Louis Aillon, responsabile coordinamento associazioni (3287663652);
Miriam Martellaro, responsabile evento Avaaz (3466670666).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *