Formazione – Sotto controllo

martedì 9 dicembre
ore 18.30- 21.30, sala Gandhi

“Il sipario del Tealtro s’alza e mostra subito uno scenario da brivido: un Paese immaginario oppresso da una feroce dittatura; qualcuno fra voi dovrà cercare di rovesciarla, ma a qualcun altro toccherà addirittura difenderla… Attenti perciò a non fidarvi troppo del vostro vicino”

Progetto sperimentale Tealtro – workshop di educazione al conflitto

Il Tealtro è un palcoscenico instabile, imprevedibile, ove i partecipanti scoprono il concetto di alterità nelle sue mille sfaccettature: la scoperta di se stessi, e di altri se stessi; la scoperta degli altri, e la scoperta che c’è dell’altro; un altro modo per vedere le cose, un altro modo per cambiarle.

Il percorso del Tealtro è strutturato in diversi workshop, ciascuno dei quali costruito su differenti ambientazioni e tematiche; in ogni laboratorio si utilizza un mescolamento di approcci diversi: giochi di ruolo, stralci di musical, teatro d’improvvisazione, momenti di formazione, condivisione in gruppo, momenti di riflessione individuale. Il Tealtro può suscitare più scomode domande che confortanti risposte, ma fa parte del gioco della scoperta. Man mano che si procede con gli incontri lo sguardo verrà rivolto sempre più verso se stessi, andando dritti dritti al centro dei conflitti interiori, in un folle viaggio dall’universale al particolare, alla ricerca della propria essenza, del proprio ruolo, del proprio posto.

Elisa Cugliandro – Dottoressa in Sviluppo e Cooperazione, animatrice e scrittrice di romanzi – è ideatrice e conduttrice del Tealtro. Attualmente sta svolgendosi il primo ciclo completo di workshop, aperto a tutti, che terminerà a febbraio 2015.

Si raccomanda la massima puntualità. Come quota di partecipazione verrà chiesta un’offerta libera ad ogni partecipante.

Attenzione: il workshop verrà attivato con un minimo di 9 iscritti, per un totale massimo possibile di 20 partecipanti.

La partecipazione è aperta a tutti, ma l’ISCRIZIONE è OBBLIGATORIA!

Info e iscrizioni: [email protected]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *