La nona edizione del premio “Testimone di Pace” alla memoria di Don Walter Fiocchi

mercoledì 3 dicembre 2014
ore 21.00 – Teatro Splendor – Ovada

66438480_349615969_Don_Walter_a_BetlemmeAlla Memoria di Don Walter Fiocchi è dedicata la NONA EDIZIONE DEL PREMIO “TESTIMONE DI PACE”

Andrà alla memoria di Don Walter Fiocchi, parroco di Castelceriolo (AL) il riconoscimento della nona edizione del premio Testimone di Pace. Nato il 5 marzo 1950 a Carpineti (Reggio Emilia), è stato Direttore dell’Ufficio Scuola Diocesano, Direttore dell’Ufficio Pastorale giovanile, e dal 1994 al 1997, Segretario Generale del XVI Sinodo Diocesano. Successivamente nominato Vicario per la Pastorale. E’ stato Formatore della campagna nazionale promossa da Pax Christi “Ponti e non Muri”; collaboratore di “Adista”, quindicinale di notizie, documenti e dossier sul mondo cattolico; cofondatore di “Appunti alessandrini”, giornale telematico. Ha fondato l’associazione di solidarietà per e con la Palestina “L’Ulivo e il Libro”. Nel 2004 è uscito “Il Dito e la Luna – Coscienza cristiana, società civile e Vangelo” e nel 2012 “Con la Palestina nel cuore”, articoli su Terrasanta e Questione Palestinese.

La Palestina e il popolo palestinese erano la sua grande passione l’impegno di una vita; organizzatore per la sua comunità e non solo di numerosi viaggi in Terrasanta, Don Walter rendeva tangibile una tragica realtà ad un tempo lontana e vicina noi, mostrando in maniera autentica e concreta la vita vissuta da una parte e dall’altra, dai palestinesi e da Israele con coraggio e grande umanità. Sentendo proprie le ingiustizie subite dai più deboli, dal popolo palestinese, nella tragedia del conflitto Israelo-Palestinese si è battuto con forza, sia con la parola, nelle sue omelie, sia coi fatti, per non restare a guardare, insieme ai membri dell’Associazione “L’Ulivo e il Libro”, che tutt’ora segue le sue orme. Per tutto questo, Don Walter è ricordato, da tutti coloro che in Italia e in Palestina l’hanno conosciuto, come il prete del sorriso, il prete della Terrasanta.

Il premio è organizzato dal Comune di Ovada, in collaborazione con UO’nderful – Associazione di Promozione Culturale e Turistica, con la partecipazione dell’Associazione Articolo 21 e dalla trasmissione radiofonica Fahrenheit (RAI Radio 3). Il Premio viene conferito ad un personalità, ente o associazione che si sia particolarmente distinta per l’impegno e l’azione nell’ambito della Pace e della Nonviolenza; vanta nella sua giuria personalità significative proventi dall’associazionismo di pace, dal mondo accademico e dalla comunicazione: Marino Sinibaldi (coordinatore), Eleonora Barbieri Masini, Luigi Bettazzi, Tano D’Amico, Nando dalla Chiesa, Giovanni De Luna, Flavio Lotti, Lidia Menapace, Giorgio Nebbia.

Testimone di Pace riceve un contributo in denaro (€ 3.000) e un’ opera d’arte, quest’anno realizzata da Vito Boggeri.

Numerosi e di alto profilo gli ospiti della serata di premiazione della nona edizione del Premio Testimone di Pace, quest’anno assegnato alla memoria di Don Walter Fiocchi, Parroco di Castelceriolo (Al), impegnato nell’aiuto del popolo palestinese, recentemente scomparso.

Dopo i saluti dell’Amministrazione Comunale, la prima parte della serata sarà dedicata al Centenario dell’entrata in guerra dell’Italia nella Grande Guerra e vedrà il Professore Emerito dell’Università degli Studi del Piemonte Orientale, Maurilio Guasco, relatore sulle vicende della Prima Guerra Mondiale, partendo dalla frase “(…) è in atto un’inutile strage (…)” che Benedetto XV scrisse in una lettera del 1917 ai capi dei popoli belligeranti.

Si continuerà poi trattando la tematica così attuale e complessa del conflitto in Terrasanta per cui interverrà il Professore Giovanni D’Elia, che esporrà le iniziative del Centro Studi “Sereno Regis” di Torino, di cui fa parte, in particolare sulla “Campagna Europea per una risoluzione nonviolenta del conflitto Israelo – Palestinese”.

A ritirare il Premio Testimone di Pace alla memoria di Don Fiocchi saranno presenti i membri dell’Associazione “L’Ulivo e il Libro”, di cui era socio fondatore e animatore instancabile, che si impegnano a promuovere la cultura della Pace, sostenendo lo studio di ragazzi palestinesi e immigrati nei diversi cicli scolastici. A ricordare l’operato del Parroco di Castelceriolo, sarà Mara Scagni, Presidente dell’Associazione con l’intervento “Don Walter Fiocchi: l’impegno di una vita”.

Durante il corso della serata, le relazioni degli ospiti saranno accompagnate dagli intermezzi musicali della flautista Giulia Cacciavillani e dal chitarrista Fausto Rossi.

INFO Comune di Ovada
Tel. (+39) 0143 836299
Cel (+39) 339 6208946
Fax. (+39) 0143 836222

Segreteria Organizzativa
Uo’nderful – Associazione di Promozione Culturale e Turistica | Tel. 3396208946

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *