Convegno nazionale – Grandi opere controlli comunità locali

venerdì 7 – sabato 8 novembre 2014
sala Poli – CENTRO STUDI SERENO REGIS – via Garibaldi, 13 – Torino
TEATRO MAGNETTO, via Avigliana 17 – Almese (TO)

Il convegno si inserisce nel percorso avviato dal Controsservatorio Valsusa, unitamente a un folto gruppo di sindaci e amministratori delle valli  di Susa e Sangone, che ha portato alla decisione del Tribunale Permanente dei Popoli di aprire un procedimento per appurare “le finalità e  l’effettività delle procedure di consultazione delle popolazioni coinvolte e l’incidenza sul processo democratico” esaminando il caso Valsusa e altri simili nel panorama internazionale.

venerdì 7 novembre
ore 16, sala Poli – Centro Studi Sereno Regis

Dal Vajont a oggi. Ambiente e diritti fondamentali. Grandi opere in Europa. Chi decide?

  • Gian Vito Graziano (presidente Consiglio nazionale dei geologi)
  • Gianni Tognoni (segretario Tribunale Permanente dei Popoli)
  • Tiziano Cardosi (Forum contro le Grandi opere inutili e imposte)
  • Alessandra Algostino (professore di diritto costituzionale, Università di Torino)
  • Luca Giunti (Movimento No Tav, Italia)
  • Daniel Ibanez (Coordinamento oppositori alla linea Lyon-Torino, Francia) 

    presiede Nanni Salio (Centro studi Sereno Regis)

sabato 8 novembre
ore 9.30, TEATRO MAGNETTO

Grandi opere: corruzione, disastri ambientali, tutele

Saluto di Ombretta Bertolo (sindaco di Almese)

  • Ivan Cicconi (esperto di infrastrutture e lavori pubblici)
  • Alberto Vannucci (professore di Scienza politica, Università di Pisa)
  • Paolo Maddalena (magistrato, vicepresidente emerito Corte costituzionale)
  • Luca Masera (professore di Diritto penale, Università di Brescia)
  • Daniel Ibanez (Coordinamento oppositori alla linea Lyon-Torino, Francia)
  • Stefano Micheletti (Assemblea permanente NoMose – Associazione AmbienteVenezia)

presiede Ezio Bertok (Controsservatorio Valsusa)

ore 13.30 pranzo di lavoro organizzato da “Fornelli in lotta”

sabato 8 novembre
ore 14.30, TEATRO MAGNETTO

La vicenda esemplare del Tav: non solo Val Susa. Grandi opere, comunità locali, controllo democratico

  • Guido Viale (esperto di ambiente, economia, modelli di sviluppo )
  • Livio Pepino (magistrato, Controsservatorio Val Susa)
  • Dario Fracchia (sindaco di Sant’Ambrogio di Susa)
  • Alberto Perino (Movimento No Tav)

presiede Emilio Delmastro (Pro Natura Torino)

  • Francesca Chiavacci (presidente nazionale Arci)
  • Mauro Furlani (presidente Federazione nazionale Pro Natura)
  • Roberto Lamacchia (presidente Associazione giuristi democratici)
  • Marco Revelli (Università Piemonte orientale)
  • Edoardo Zanchini (vicepresidente nazionale Legambiente)

coordina Ugo Zamburru (coordinamento Arci Piemonte)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *