L’Art Market nella globalizzazione Economica – Lectio Magistralis di Paolo Turati

lunedì 30 giugno 2014 – ore 18.00
Centro Studi Sereno Regis – Sala Poli – via Garibaldi 13 – Torino

“L’Art Market nella globalizzazione Economica” è la Lectio Magistralis che Paolo Turati, economista ed esperto d’arte, presenterà il 30 giugno alle 18.00 presso la Sala Poli – il più antico cinema torinese, un cameo Art Nouveau trasformato in sala espositiva – del Centro Studi Sereno Regis di Via Garibaldi, 13.

Paolo Turati, ci guiderà a conoscere le più grandi istituzioni museali – Moma, Guggenheim Museum, Tate Modem – e i tesori in esse contenute; per passare poi alle fondazioni, alle gallerie, alle fiere internazionali e ai collezionisti più importanti (con alcuni case history); incontreremo i protagonisti del mercato primario e secondario dell’arte (gallerie e Case d’Asta); apprenderemo le tecnicalità di compravendita e di valutazione ed assicurazione delle opere d’Arte e le notazioni giuridiche basilari; infine il mercato worldwide in termini di aree geografiche, settoriali ed investitori.

logo_deturLa Lectio Magistralis è parte di un percorso che presenta a Torino il progetto Detur che, nato tra Torino e Detroit, ha lo scopo di promuovere gli scambi in ambito culturale, sociale ed economico attraverso una innovativa gestione dei prodotti derivanti dai processi creativi delle Arti Contemporanee.

Il percorso inizia giovedì 26 giugno alle 18.30, presso la stessa Sala Poli, con l’inaugurazione della mostra “L’Arte nell’Arte. Dall’Italia a Detroit e viceversa” di cui Paolo Turati è direttore artistico. La rassegna, curata da Loretta Del Ponte porta i visitatori alla scoperta dell’arte italiana in Michigan catturata e reinterpretata dall’obiettivo del fotografo americano Richard Haskin; il lungo e complesso lavoro di ricerca fotografica è rappresentato nel documentario della scrittrice e produttrice italo-americana Pierette Domenica Simpson. Richard e Pierette interverranno alla Lectio Magistralis e, dopo l’interessante dibattito, guideranno gli ospiti in un’esclusiva visita alla mostra.

In occasione dell’evento, Richard Haskin diventerà a sua volta soggetto del giornalista e fotografo Francesco Espen, in un gioco di scambi creativi, culturali e artistici senza frontiere. Set fotografico, per gentile concessione del Piemonte Club Veteran Car, una elegante Alfa Romeo Giulietta Sprint che, simbolicamente, rappresenterà il trait d’union tra l’arte e il design dell’automobile.

Seguirà una degustazione di pregiati vini gentilmente offerti dalla Cascina Gilli.

Il progetto Detur è promosso dal Consolato Italiano a Detroit e la mostra è organizzata grazie alla collaborazione della Società Dante Alighieri con i Comitati del Michigan e di Torino e del Detroit Institute of Arts.

Il logo DETUR è di Giulia Turati.

“Detroit-Torino: dall’Industria al Colore” l’appuntamento dedicato alla Street Art che avverrà mercoledì 2 luglio, dalle ore 20.00, presso l’Associazione Culturale LungoTavolo45 di via Treviso 45 B, concluderà gli eventi del progetto Detur.

Ingresso gratuito.

Info:[email protected];[email protected]; [email protected];[email protected];

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *