Pillola d’estate

Parassiti animali…

L’«Almanacco di Barbanera» (lo trovate in edicola, verso la fine dell’anno per quello a venire) è una fonte inesauribile di informazioni spicciole, come questa ricetta di un antiparassitario per i cani. Bisogna far bollire per qualche minuto una manciata di foglie fresche di alloro in 1 litro di acqua. Poi, dopo aver fatto raffreddare il decotto, si bagna una pezza e la si passa sul pelo dell’animale, per prevenire la presenza di parassiti (o magari si può mettere in uno spruzzino e, se il cane non si spaventa, spruzzarlo sul pelo). Il preparato si conserva in frigorifero per una settimana.

…e umani

Parliamo di zanzare, che si possono combattere in modo naturale. Gli oli essenziali di citronella e geranio sono tra i più diffusi alleati naturali contro le punture. Bisogna aggiungere 10 gocce di ciascun olio in 100 ml di olio di jojoba e chiudere tutto in una boccetta (magari con diffusore); si applica sulla pelle. Può essere utile anche un decotto di menta e basilico, filtrato e spruzzato sulla pelle; o anche mangiare cibi ricchi di vitamina C, peperoncino, lievito di birra e aglio, che creano un odore della pelle sgradito agli insetti. Questo per quanto riguarda la nostra pelle.

Nelle stanze si può tenere un piatto con aceto o limone, o una mezza cipolla rivolta verso l’alto con dentro infilati alcuni chiodi di garofano. Sono efficaci le piante di geranio odoroso, citronella e lavanda, da tenere su finestre e balconi. Le lampade gialle tengono lontane le zanzare per un metro. Si può provare anche l’olio di neem indiano, da bruciare insieme alle candele (o da mettere nel diffusore con sotto la candelina accesa). Poi naturalmente vale il consiglio di non accendere la luce all’interno delle stanze e/o mettere delle zanzariere (o tende sottili, anche se un po’ svolazzano fanno da filtro; se poi spruzzate sulle tende i preparati di cui sopra otterrete un doppio effetto).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *