Una nuova bibliografia gandhiana

 La consistenza e l’organicità del fondo gandhiano presente nella nostra biblioteca ci ha consentito di realizzare una bibliografia degli scritti del grande statista indiano, figura cardine della nonviolenza del Novecento, e del riflesso che la sua straordinaria personalità ha prodotto fino a oggi.

Tale singolare corpus ci consente di sondare la sua parabola umana e apprezzarne l’incommensurabile eredità.

In Italia esistono pochissime bibliografie sull’opera gandhiana; si può citare “Mahatma” Gandhi: materiali esistenti nelle biblioteche di Bologna a cura di Gabriele Rossi, Comune di Bologna, 1989.

Peculiarità della Bibliografia gandhiana, rispetto a quella del Rossi, è la concentrazione di questo nucleo bibliografico all’interno di una realtà come il Centro Studi Sereno Regis, che dal 1982 promuove programmi di ricerca sui temi della difesa popolare nonviolenta e dell’educazione alla pace.

Il documento che presentiamo offre un ventaglio di 554 titoli, il più antico dei quali risale al 1924 (Mahatma Gandhidi Romain Rolland) pubblicato in lingua francese, seguito poi dall’edizione italiana del 1925, tradotta da Gina Gabrielli per la casa editrice Sonzogno. Da segnalare anche la prima edizione italiana dell’Autobiografia di Gandhi, pubblicata nel 1931 dai fratelli Treves con la prefazione di Giovanni Gentile.

Orgoglio del Centro Studi è l’opera completa degli scritti di Gandhi The Collected Works of Mahatma Gandhi, una raccolta di 100 volumi pubblicati dal Governo indiano otto anni dopo la morte del Mahatma, avvenuta nel 1948.

I titoli in lingua italiana sono in netta minoranza (158), mentre tra i testi più numerosi si evidenziano quelli in lingua inglese e si segnalano altre lingue come il francese, il tedesco e l’hindi.

Un copioso indice dei nomi permette un’agile consultazione nella ricerca degli autori, collegandoli alle rispettive opere.

Dopo Gandhi, gli autori più ricorrenti sono: Vinoba Bhave, Nirmal Kumar Bose, R. R. Diwakar, Krishna Kripalani, Bharatan Kumarappa, B. R. Nanda, Jawaharlal Nehru, Giuliano Pontara, R. K. Prabhu e Sarvepalli Radhakrishnan.

Tutti i testi sono disponibili per la consultazione e eventualmente per il prestito, secondo le norme stabilite dal regolamento di biblioteca.

Ecco il link per scaricare la bibliografia: http://serenoregis.org/biblioteca/bibliografie/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *