Un raggio di civiltà per le donne. Omaggio a Christine de Pizan

venerdì 14 marzo – ore 20.45
sala Poli – Centro Studi Sereno Regis – via Garibaldi, 13 – Torino

“Molti tra gli uomini meno istruiti sostengono che l’educazione per le donne sia male: sarebbero molto irritati se esse ne sapessero più di loro” Christine de Pizan

Intervengono Luisa Gnavi e Paola De Ghenghi (voci recitanti), Agostina Cagnasso, Isabella Bresci e Marco Scarnera con l’apporto di Dario Cambiano

Christine de Pizan (Cristina da Pizzano 1364 – 1430 ca.) nacque a Venezia, ma ancora fanciulla si trasferì a Parigi al seguito del padre, scienziato e medico di Carlo V. Rimasta prima orfana poi vedova giovanissima, si fece carico della propria famiglia svolgendo l’attività di copista, e si distinse come acuta intellettuale e poetessa raffinata. Con una scelta di immagini e di brani tratti dalle sue opere la ricorderemo per la determinazione nell’opporsi alla misoginia della sua epoca e per l’autorevolezza nel riconoscere dignità alle donne.

da un’idea di Agostina Cagnasso, a cura del Gruppo Letteratura del progetto Irenea: cinema e arte per la pace. Ingresso libero.

Scarica la locandina in formato pdf: Christine de Pizan marzo 2014

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *