Il Mese del documentario 2014 a Torino

Dal 13 gennaio al 22 febbraio 2014 Doc/it – Associazione Italiana Documentaristi propone uno sguardo d’eccezione sul cinema del reale contemporaneo, sulle sue storie e sui suoi modi di raccontare. Il Mese del Documentario nasce nel 2013 dall’unione di due eventi unici: il Doc/it Professional Awards, Premio per il Miglior Documentario Italiano dell’Anno, con i suoi 5 documentari finalisti scelti da un’Academy di 150 professionisti del settore, e il Doc.International, cinque film internazionali tra i più premiati della stagione, scelti da una giuria di professionisti del documentario. La votazione del Doc/it Professional Award è stata resa possibile grazie alla digital library della Casa del Documentario, il più grande archivio in Italia dedicato al documentario italiano che quest’anno compie 10 anni.

Mercoledì 22 Gennaio ore 21.00
Centro Studi Sereno Regis – sala Poli – via Garibaldi 13, Torino
Il Libraio di Belfast di Alessandra Celesia (Francia/Irlanda, 2012, 54′)
È una regista italiana emigrata in Francia Alessandra Celesia, unica regista donna finalista. Il film, dopo una serie di partecipazioni a festival esteri quali Visions du Réel 2012, ha vinto il Premio come Miglior Documentario e il Premio del Pubblico al Festival dei Popoli 2013.

John Clancy, protagonista de IL LIBRAIO DI BELFASTIn questi giorni è mancato John Clancy, il protagonista de “Il libraio di Belfast”, il documentario che proietteremo mercoledì 22 nella sala Poli del nostro centro studi, all’interno del Il Mese del Documentario. Vi aspettiamo per ricordare questo grande personaggio guardando insieme il documentario a lui dedicato

«Non smette mai di sognare, John Clancy, e non smette di nutrire i sogni degli altri con un racconto, una citazione, un vecchio tomo dai bordi laceri. Vive solo, ha perso i suoi due fratelli, dorme ancora nel letto dove morì sua madre. In una città che mastica parole molto distanti dalle sue (il rap, la lirica, il pop da X-Factor…), John tenta ogni giorno, con gentile ossessione, di ricostituire l’unica famiglia ancora possibile: consegnare a ogni simile il libro desiderato. Non più per lavoro, ma per bisogno fisico. Per mettere un barlume d’ordine nell’indeterminatezza della vita. Ogni libro è un figlio orfano e ogni cliente è un nuovo genitore. Due vite da rilegare nella stessa casa, sullo stesso scaffale. Perché una poesia è meno potente di una bomba, ma il suo suono arriva più lontano». (Dante Albanesi)

Molti i premi a cui concorrono i film. Per la sezione italiana, oltre al Premio Doc/it Professional Awards 2013 offerto dall’Associazione Doc/it, e ai premi in servizi offerti da Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico, InHouse, Fake#Factory e AMG, si segnala il Premio del Pubblico, deciso dagli spettatori di ogni singola città, offerto per l’Italia dall’Associazione 100autori e per le capitali estere dagli Istituti Italiani di Cultura di Barcellona, Berlino, Londra e Parigi. Per la sezione internazionale invece è presente un Premio del pubblico, offerto da 100autori.

Dopo il successo dell’edizione 2013, svoltasi alla Casa del Cinema di Roma, quest’anno il festival avrà come sedi altre 13 città in Italia e in Europa – fra cui la città di Torino. In Italia sarà, oltre che a Roma e a Torino, a Bologna, Firenze, Milano, Napoli, Nola, Nuoro, Palermo, mentre in Europa sarà a Barcellona, Berlino, Londra e Parigi.

L’edizione di Torino del 2014 prevede 5 serate con la proiezione dei 5 film italiani:

tutti i mercoledì alle ore 21: a partire dal 15 gennaio al Teatro Matteotti di Moncalieri con il film “Le cose belle” di Agostino Ferrente e Giovanni Piperno; per poi proseguire il tour il 22 gennaio nella nuova sala “Gabriella Poli” del Centro Studi Sereno Regis in Via Garibaldi 13 il con “Le Libraire de Belfast” di Alessandra Celesia; il 29 gennaio al Piccolo Cinema di Via Cavagnolo 7 con “Il Gemello” di Vincenzo Marra; il 5 febbraio di nuovoal Teatro Matteotti di Moncalieri con “Materia Oscura”di Massimo D’Anolfi e Martina Parenti,e ancora il 12 febbraio al Cecchi Point di Via Antonio Cecchi 17 con “Noi non siamo come James Bond”di Mario Balsamo;

– più una serata conclusiva, Sabato 22 febbraio al Cinema Massimo di Torino, a partire dalle 20.30, con la proiezione del film italiano vincitore e del film internazionale vincitore.

L’edizione di Torino del 2014 è un’edizione sperimentale, che è stata resa possibile grazie al volere di AProDocAssociazione Piemontese Produttori Documentari con l’aiuto di Film Commission Torino Piemonte, Museo Nazionale del Cinema, Città di Moncalieri, Piemonte Movie, Cecchi Point, Videocommunity, Associazione Museo Nazionale del Cinema, Piccolo Cinema, Centro studi “Sereno Regis”, Documentary in Europe: “un’edizione semplificata permetterà di sperimentare in maniera semplice la manifestazione per poter nel 2015 fare crescere l’evento, integrando i film internazionali e considerando la possibilità di inserire anche una sezione locale” dice Simone Catania, consigliere Doc/It, torinese, a cui va il merito di aver fatto approdare Il Mese del Documentario anche a Torino – “dipenderà dal risultato di pubblico di quest’anno e da chi vorrà sostenere Il Mese del Documentario del 2015”.

in collaborazione con

AProDoc–Associazione Piemontese Produttori Documentari
Film Commission Torino Piemonte
Museo Nazionale del Cinema
Città di Moncalieri
Piemonte Movie
Cecchi Point
Videocommunity
Associazione Museo Nazionale del Cinema
Piccolo Cinema
Centro Studi Sereno Regis
Documentary in Europe.

IL MESE DEL DOCUMENTARIO 2014 a TORINO

I FILM IN PROGRAMMA (schede sintetiche)

DOC/IT PROFESSIONAL AWARD – I 5 FINALISTI

Mercoledì 15 gennaio ore 21.00
OffiCine Piemonte MovieTeatro Matteotti
Via Giacomo Matteotti 1, Moncalieri (To)
“Le Cose belle di Agostino Ferrente e Giovanni Piperno (Italia, 2013, 87?)
L’adolescenza difficile di quattro ragazzi napoletani è l’oggetto d’interesse dei registi Agostino Ferrente (L’orchestra di Piazza Vittorio) e Giovanni Piperno (L’esplosione), che hanno seguito i loro protagonisti nell’arco di dieci anni. Un film che continua a conquistare premi e favore di pubblico.

Mercoledì 22 Gennaio ore 21.00
Centro Studi Sereno Regis – sala Poli
Via Garibaldi 13, Torino
“Il Libraio di Belfast” di Alessandra Celesia (Francia/Irlanda, 2012, 54?)
È una regista italiana emigrata in Francia Alessandra Celesia, unica regista donna finalista. Il film, dopo una serie di partecipazioni a festival esteri quali Visions du Réel 2012, ha vinto il Premio come Miglior Documentario e il Premio del Pubblico al Festival dei Popoli 2013.

Mercoledì 29 Gennaio ore 21.00
Il Piccolo Cinema
Via Cavagnolo 7, Torino
Il gemello” di Vincenzo Marra
Un giovane carcerato napoletano è al centro del film presentato alle Giornate degli Autori del Festival di Venezia 2012 del premiato regista Vincenzo Marra, premiato proprio al Festival di Venezia con la sua opera prima Tornando a casa (2001).

Mercoledì 5 febbraioore 21.00
OffiCine Piemonte Movie Teatro Matteotti
Via Giacomo Matteotti 1, Moncalieri (To)
Materia oscura” di Massimo D’Anolfi e Martina Parenti
Ha esordito in anteprima mondiale al Festival di Berlino il filmdella coppia D’Anolfi-Parenti sul poligono sperimentale nel sud-est della Sardegna che da anni inquina il territorio. I registi, al loro terzo lungometraggio, sono già stati finalisti al Doc/it Professional Award 2011 con il film Il castello.

Mercoledì 12  febbraio ore 21.00
Cecchi Point
Via Antonio Cecchi, 17, Torino
Noi non siamo come James Bond”di Mario Balsamo
Molto amato anche il quinto documentario in competizione, premiato al suo esordio con la menzione speciale al Festival di Torino 2012 nella sezione lungometraggi: come superare un tumore attraverso l’amicizia e… James Bond.

Sabato 22 Febbraio
Cinema Massimo
Via Verdi, 18, Torino
Proiezione dei film vincitori
h.20.30 Vincitore del Doc/it Professional Award
h.22.30 Vincitore del Doc. International

Referente Mese del Documentario Torino: Simone Catania cell. +393805179102 – [email protected]

Ufficio stampa nazionale: Giulia Ghigi cell. +39.3489240778 [email protected]

Segreteria organizzativa: Maud Corino – [email protected]

Web Ilmese.documentaristi.it facebook Il Mese del Documentario twitter ilmesedoc

Una replica a “Il Mese del documentario 2014 a Torino”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *