Il biologico? Roba da ricchi snob…

Falso! (cantava Tiziano Ferro) e afferma l’organo delle Nazioni Unite che presiede alle politiche di sviluppo e commercio. Durante la Seconda conferenza africana sull’agricoltura biologica (tenutasi nello Zambia, a Lusaka, nel maggio 2012) è stato dichiarato al contrario che elimina i costi dell’importazione e dell’uso di sostanze chimiche, conserva la fertilità del terreno, fa ricorso a risorse rinnovabili e disponibili localmente, crea più posti di lavoro, può aumentare le rese del 100% e infine garantisce agli agricoltori africani una migliore remunerazione dei loro prodotti. Basta con le «solite» frasi tipo «Come si fa a risolvere la fame nel mondo senza concimi chimici, anticrittogamici, OGM ecc.» www.africanorganicconference.com.

Fonte: «Vita & Salute», ottobre 2012

E per noi non-africani, c’è sempre la possibilità di far parte/creare un gruppo di acquisto, così da poter comperare i prodotti direttamente dalle aziende, risparmiando, creando legami, imparando magari anche a cucinare in modo nuovo…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *