Eppure sembra un Uomo. Dialogo tra un Giorgio Gaber e un non so

venerdì 27 settembre 2013 – 18.30
Chiesa di San Rocco – via S. Francesco d’Assisi, 1 – Torino

Il Gruppo Teatro Devadatta presenta uno spettacolo in due tempi, con estratti dal Teatro/Canzone a cura di Mario Coppotelli

Foto di Gabriele COPPOTELLI

Francesco COPPOTELLI violino, voce, voce recitante

Arcangelo GIORDANO chitarra, voce, voce recitante

Mario COPPOTELLI voce, voce recitante

Mario NEGRINI, mixer e suoni

Eppure sembra un Uomo. Dialogo tra un Giorgio Gaber e un non so

A volte, improvvisamente, l’uomo che sto inseguendo sembra davvero un Uomo.
Per poco, magari; Il tempo misterioso e folgorante di un allineamento, un’assonanza.
Un Uomo. Sereno, compiuto.
Bello di una bellezza inattesa e mai prevista.
Grande di una complessità non inquadrabile in schemi preordinati e protocolli.
Un Uomo che non siamo ancora e che ancora inseguiamo; tenero e comprensivo verso limiti
lacerazioni, nello sguardo rivolto alla sua provenienza che è la nostra incompiutezza.
Eppure, talvolta, sembriamo veramente quell’Uomo,
vivi e sofferenti qual siamo, entusiasti e avviliti. Potremmo accordarci, sicuro.
Potremmo davvero accettare di ruotare la testa, e guardare le cose anche noi con gli stessi suoi
occhi; lo sguardo che manca al passato per riscattarlo, ed al tempo che viene per renderlo eterno.
Nient’altro che alzare lo sguardo; subito, qui ed ora, dal punto preciso in cui ci troviamo.
E’ là, dinanzi a noi; un grande spazio, vuoto.
Allora, se fosse così, se davvero ne sentissimo il bisogno, e l’urgenza,
forse potremmo guardarlo attentamente, insieme, quello spazio vuoto;
come se da un momento all’altro quell’Uomo potesse uscire dal silenzio,

e rivelarsi.

Mario COPPOTELLI

Il Maestro Lillo GIORDANO ha composto la colonna sonora della prima commedia del Gruppo Teatro Devadatta : “La cerca del Graal” scrivendo con Arcangelo Giordano e Mario Coppotelli le canzoni e molti dei testi recitati. Del presente spettacolo ha realizzato con il gusto, la cura e l’amore consueto tutte le basi musicali.

Francesco COPPOTELLI ha partecipato alla messa in scena della commedia: Renè des Anges” della quale era protagonista, poi, in qualità di violinista, quindi cantante e voce recitante, agli spettacoli “Currenno”, “Smisurata preghiera”, “L’illogica allegria” e “Linguine, saltimbocca e sciocchezzuole”, tra le più recenti produzioni del Gruppo.

Arcangelo GIORDANO e Mario COPPOTELLI, con il contributo tecnico e non solo di Mario NEGRINI, fanno parte anch’essi del Gruppo Teatro Devadatta dalla sua nascita, e ne continuano a condividere gli scopi ed i sogni.

“…o, wind, if Winter comes, can Spring be far behind?!…”

Questo spettacolo è dedicato a Walter. Al John. A tutti noi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *